menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alcuni degli ospiti al "Festival della Bellezza" di Verona

A Verona va in scena il "Festival della bellezza": concerti, cultura, arte per una settimana di eventi

Tutti gli incontri hanno un format teatrale, con immagini, filmati e musica dal vivo. Da Massimo Cacciari a Philippe Daverio, fino a Samuele Bersani, Lella Costa, Fanny Ardant, Linn Ulmann, Magris e Galimberti

Dal 3 all’8 giugno a Verona va in scena la prima edizione del “Festival della Bellezza - i Maestri dello Spirito”, manifestazione culturale promossa dal Comune e organizzata dall’associazione culturale "Idem". Aprirà Massimo Cacciari, a ripercorrere con musica e immagini il "Gran Tour di Goethe" e chiuderà Lella Costa, con uno spettacolo inedito incentrato su due tra i più potenti drammi shakespeariani, Amleto e Otello. In mezzo, riflessioni e spettacoli di alcune tra le personalità più originali e influenti della cultura italiana, da Philippe Daverio sullo star system del Rinascimento alle suggestioni letterarie di Magris, dall’ironia di Pupi Avati all’eros secondo Galimberti. Tutti gli incontri hanno un format teatrale, con immagini, filmati e musica dal vivo.

“Verona durante l’estate offre numerose e importanti iniziative culturali –ha detto il sindaco Flavio Tosi- ma mancava un Festival di questo genere, che mette insieme grandi personaggi della musica, dello spettacolo, della letteratura e dell’arte, nei luoghi più belli e suggestivi della città. Ci auguriamo di riuscire a consolidarlo nel tempo, non solo a beneficio di tutti i veronesi, ma anche per accrescere il prestigio della città a livello nazionale”.

“E’ una manifestazione culturale promossa da una città –spiega la consigliere comunale incaricato alla Cultura, Antonia Pavesi - il cui nome è indissolubilmente legato alle tracce lasciate da alcuni tra i maggiori artisti, dalle liriche del nativo Catullo alle immortali opere di Dante e Shakespeare, ai frammenti di viaggiatori quali Goethe e Mozart. Un festival culturale alla sua prima edizione, legato alla storia artistica di Verona, nel segno della bellezza coniugata alle grandi opere del pensiero”.

OSPITI ED EVENTI - Saranno presenti anche artisti internazionali: la “divina” Fanny Ardant a rievocare i fasti della Nouvelle Vague e Liv Ullmann in una serata sull’indiscusso Maestro del cinema Ingmar Bergman. La giovane stella della musica classica Michail Lifits farà rivivere la musica di Mozart nella Corte d’Onore di Giardino Giusti, in cui l’enfant prodige salisburghese fu ospite col padre; Samuele Bersani, immaginifico protagonista della nostra canzone d’autore, proporrà al Teatro Romano i suoi successi e le canzoni dell’apprezzato suo ultimo cd Nuvola Numero Nove”.

PROGRAMMA - Martedì 3 giugno ore 21.30 – Teatro Filarmonico - Massimo Cacciari "Il viaggio del giovane Werther". Riflessioni letterarie e filosofiche intorno al Grand Tour di Goethe, viaggio alla ricerca del Bello tra illuminismo e romanticismo. Interventi musicali: Gloria Campaner - pianoforte

Mercoledì 4 giugno ore 18.30 – Giardino Giusti - Claudio Magris "Segreti e parole". Un grande scrittore si addentra nel fascino indiscreto del mistero. L’attrazione fatale dell’ambiguità tra vita e letteratura. Interventi musicali: Meshuge Klezmer Band Segue degustazione di vini nella Corte d’Onore e nel Giardino
Mercoledì 4 giugno ore 21.30 – Teatro Romano - Umberto Galimberti "Eros". Dagli interrogativi di Nietzsche alle risposte di Freud, incursione nel territorio di Eros, paesaggio atipico abitato da novità, mistero, pericolo, in cui tempo e quotidianità sono nemici. Come Socrate nel Simposio, uno dei maggiori filosofi contemporanei indaga lo spirito divino che muove alla bellezza e rincorre ciò che continuamente sfugge. Interventi musicali: Stefano Benini - flauto Sbibu - percussioni Danza: Chrono Ballet

Giovedì 5 giugno ore 18.30 – Palazzo Giusti - Anteprima nazionale del film "Cadences obstinées" di Fanny Ardant, con Asia Argento e Gérard Depardieu, in presenza della regista. Segue degustazione di vini nella Corte d’Onore e nel Giardino Giusti.
Giovedì 5 giugno ore 21.30 – Teatro Romano - Fanny Ardant "La Signora della Nouvelle Vague". La stagione in cui il cinema ha parlato francese nelle esperienze di una grande protagonista, autentica Diva tra eleganza e intellettualità.

Venerdì 6 giugno ore 18.30 – Teatro Ristori - Linn Ullmann "L’isola di Bergman". L’arte del grande cineasta rievocata dalla figlia scrittrice. L’epopea intimista getta luci nordiche su Hollywood proiettando il cinema nella sfera dell’introspezione. Interventi musicali: Rahia Awalom – violoncello.
Venerdì 6 giugno ore 21.30 – Teatro Romano - Philippe Daverio. "Lo star system del Rinascimento". Un’avventura ricca d’icone che svelano accattivanti segreti, narcisisti, curiosi, dandy, grandissimi artisti, principi poco bonari e donne con corpi di porcellana e sorrisi di ambigua freddezza. L’impertinenza di una rilettura eterodossa dell’epoca in cui l’estetica è stata il centro dell’esistenza. Interventi musicali: Rahia Awalom - violoncello Chiara Minali - clavicembalo

Sabato 7 giugno ore 18.30 – Teatro Ristori - Pupi Avati "Un’inesauribile riserva di sogni". La Roma degli artisti, l’insolito lavoro con Pasolini e i pedinamenti a Fellini, i funambolici esordi, l’inconfondibile tocco tra dramma e comicità. La fabbrica dei sogni nell’occhio del Maestro dell’incanto e della nostalgia, del pathos e della perfidia, della tenerezza e dell’ironia. Interventi musicali: Storyville Jazz Band
Sabato 7 giugno ore 21.30 – Teatro Romano - Samuele Bersani "Nuvola Numero Nove Tour 2014" (concerto). Concerto dell’immaginifico protagonista della nostra canzone d’autore, che proporrà al Teatro Romano i suoi successi e le canzoni del suo recente ispirato cd.

Domenica 8 giugno, ore 18.30 – Giardino Giusti - Michail Lifits "Amadeus in Tour" (recital pianistico) L’enfant prodige, il “giovine portentoso Wolfie”, torna in terra scaligera, nella Corte d’Onore del palazzo in cui fu ospite a pranzo insieme al padre Leopold nel dicembre del 1769. Le sue Sonate eseguite da uno dei massimi pianisti della scena internazionale si alternano a flash sulle acrobatiche gesta dell’italico vagabondare di un genio agli esordi. Seguirà degustazione di vini nella Corte d’Onore e nel Giardino.
Domenica 8 giugno, ore 21.30 – Teatro Romano - Lella Costa "Amlet’Otello" (spettacolo teatrale) L’attrice-autrice moltiplica le voci del monologo e attualizza con la consueta verve il più moderno binomio shakespeariano in uno spettacolo ideato per il Festival.

BIGLIETTI E PRENOTAZIONI - I biglietti sono disponibili in prevendita presso Verona Box Office in via Pallone 16, o le filiali Unicredit, i punti vendita e il call center Geticket (848 002 008), o online su www.geticket.it. Eventuali biglietti ancora disponibili saranno in vendita prima degli spettacoli. Il costo di tutti gli eventi è 8 euro, 8 e 14 per gradinata e platea dello spettacolo di Lella Costa, 15 e 25 per il concerto di Samuele Bersani. È possibile abbonarsi al festival presso Verona Box Office o tramite il call center Geticket (848 002 008). L’abbonamento dà diritto al posto numerato in platea nel concerto di Samuele Bersani e al posto riservato nel primo settore negli altri 10 eventi. Può essere prestato, non è nominale. I soci idem possono ritirare i biglietti a condizione di favore presso Verona Box Office (informazioni su www.festivalbellezza.it). Gli studenti hanno diritto a uno sconto del 30% su biglietti e abbonamento.

In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento