Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Stazione / Piazzale XXV Aprile

Verona, scavalcano balconi per rubare in casa e scappano a piedi: scoperti due topi d'appartamento

A chiamare il 113 un condomino che nel fare rientro, nel portone del palazzo, si è imbattuto nei due furfanti. Questi si sono dati alla fuga, subito dopo essere stati minacciati dell’arrivo della polizia

Cercavano di scappare a piedi dopo essere stati riconosciuti dal proprietario di casa. Due ladri, di origine magrebina, sono stati arrestati alle 1e30 circa di martedì mattina dai poliziotti della Volanti con l’accusa di “tentato furto aggravato” in abitazione, dopo essere stati rintracciati mentre cercavano di dileguarsi in direzione della stazione ferroviaria.

A chiamare il 113 un condomino che nel fare rientro a casa, nel portone del palazzo, si è imbattuto nei due ladri. Questi, vistisi scoperti, si sono dati alla fuga, subito dopo essere stati minacciati dell’arrivo della polizia. E proprio una pattuglia di Volante, di lì a poco, li ha individuati nei pressi di piazzale XXV Aprile, sede della stazione di Porta Nuova. La descrizione dei loro lineamenti e della corporatura e dell’abbigliamento hanno permesso di confrontare immediatamente e verificare le informazioni, motivo per il quale i due sono stati fermati e poi riconosciuti come i responsabili del tentativo di furto segnalato. Ad incastrarli la denuncia di un altro condomino che li aveva visti scavalcare da un balcone con in mano un paio di scarpe, le stesse che i due poi avevano abbandonato a terra una volta che venivano scoperti.

L’udienza per direttissima davanti al giudice ha visto la convalida dell'arresto e il differimento del processo al prossimo 2 dicembre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, scavalcano balconi per rubare in casa e scappano a piedi: scoperti due topi d'appartamento

VeronaSera è in caricamento