menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, scassinatori in azione sorpresi nella notte da un residente: i poliziotti li stanano nel garage

Stavano per entrare in un'edicola forzando la saracinesca. Tentano di nascondersi ma vengono acciuffati con gli attrezzi del mestiere. Blitz anche ai bar "fracassoni" di Borgo Roma. Nei guai uno dei "soliti noti"

Non risparmiano niente e nessuno. Anche le edicole finiscono nel mirino dei ladri. Ma stavolta il colpo è finito male. Nella nottata tra domenica e lunedì gli agenti della squadra Volanti sono intervenuti per un caso di tentato furto riuscendo a cogliere i responsabili "sul fatto". L’episodio è accaduto intorno alle 2, quando un passante, in via Mantovana, ha segnalato due individui che stavano armeggiando con la serratura di un’edicola per poi allontanarsi lungo via Albere.

Giunti sul posto, i poliziotti si sono subito messi alla ricerca dei due, scovandoli pochi istanti dopo sulla stessa via della fuga e mentre si stavano dirigendo verso un garage sotterraneo. Mentre uno cercava di nascondersi dietro un parapetto, l’altro ha tentato di disfarsi di alcuni oggetti, lanciandoli a terra. Tentativo inutile, visto che, una volta bloccati i due sospetti, i poliziotti hanno anche recuperato gli oggetti lanciati, ossia tre grimaldelli e due piccoli pezzi di metallo, usati evidentemente poco prima per forzare la serranda che, infatti, si presentava aperta.

Alla luce di quanto accertato i due uomini, il 39enne croato già destinatario dell’obbligo di firma, e un 44enne kosovaro, entrambi con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, sono stati tratti in arresto per il reato di tentato furto aggravato. Dopo la convalida dell'areresto davanti al giudice, nei confronti di entrambi è stato disposto l’obbligo di firma in questura tre volte la settimana. Sono stati dunque liberati.

CONTROLLI PER SCHIAMAZZI - Venerdì sera i poliziotti di Verona hanno svolto un servizio straordinario di controllo dei locali pubblici della zona di via Tombetta. In azione equipaggi della polizia amministrativa, della Squadra mobile, della Scientifica e dell’ufficio Immigrazione.

Il servizio, predisposto per accertare comportamenti incivili e turbative commesse dai presunti avventori dei bar, ha permesso di riscontrare tre violazioni delle normativa di settore e di comminare sanzioni amministrative per 1824 euro in danno del bar “Don Maya”, già segnalato diverse volte per schiamazzi e fracasso e del kebab shop “Mediterraneo”.

ENNESIMA RISSA AL "DON MAYA": LA POLIZIA CHIUDE IL BAR DI BORGO ROMA

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento