Cronaca Centro storico / Via Noris Enrico

Verona, scandalo mense scolastiche: per controllare il servizio nascono i "Comitati di ristorazione"

Verranno istituiti in ognuna delle 120 scuole cittadine e ne faranno parte genitori che potranno accedere liberamente agli spazi di refezione. Saranno poi coordinati da un comitato centrale con membri del Comune, di Agec e dell'Ulss 20

La Giunta comunale di Verona ha espresso parere favorevole alla costituzione di "Comitati per la ristorazione scolastica". Un via libera, dunque, che ora sarà sottoposto all’approvazione del Consiglio comunale. La decisione è stata presa da sindaco e assessori al fine di monitorare tutta la filiera del servizio di ristorazione scolastica. Verranno istituiti, in ognuna delle 120 scuole cittadine con servizio di mensa, Comitati costituiti da genitori eletti dai rappresentanti di classe, che potranno entrare liberamente nelle mense per valutare la qualità del servizio di refezione.

Sarà costituito anche un "Comitato ristorazione cittadina", con possibilità di proporre novità, coordinare e indirizzare i vari gruppi cittadini. Ne faranno parte, oltre a rappresentanti dei genitori, anche membri del Comune, dell’azienda Agec che gestisce i servizi mense (affidandoli a ditte esterne mediante gara d'appalto) e del Sian, Servizio igiene alimenti nutrizione dell’azienda Ulss 20 di Verona.    

MENSE SCOLASTICHE - LA RELAZIONE DI ULSS, COMUNE E AGEC: "NULLA DA TEMERE"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, scandalo mense scolastiche: per controllare il servizio nascono i "Comitati di ristorazione"

VeronaSera è in caricamento