Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Piazza Brà

Verona, Tares in scadenza ma niente multe: "Pagate entro il 31 ottobre"

Il Comune: “Assicuriamo i contribuenti che non ci saranno sanzioni per il pagamento posticipato oltre la data di scadenza dovuto alla consegna in ritardo dei bollettini da parte di Equitalia"

L’amministrazione comunale di Verona non applicherà sanzioni e interessi di mora nei confronti dei contribuenti che provvederanno entro il 31 ottobre al pagamento della prima rata della Tares, in scadenza oggi 30 settembre. Lo rende noto l’assessore ai Tributi, Pierluigi Paloschi, che, in relazione all’invio tardivo degli avvisi di pagamento della prima rata della Tares 2013, ha fatto il punto sulla situazione insieme ai vertici dell’Amia.

Assicuriamo i contribuenti che non ci saranno sanzioni per il pagamento posticipato oltre la data di scadenza –ha spiegato Paloschi- dovuto alla consegna in ritardo dei bollettini da parte di Equitalia. E’ un ritardo che non è dovuto al Comune di Verona, che ha deliberato nel mese di luglio sia il Piano economico finanziario della Tares che le nuove tariffe, che hanno subito, com’è noto, un incremento di quasi il 4%. Per quel che riguarda invece la seconda rata, in scadenza a dicembre e relativa alla quota dello Stato, sarà emesso un avviso di pagamento a metà novembre con l’importo già calcolato tramite modulo F24”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, Tares in scadenza ma niente multe: "Pagate entro il 31 ottobre"

VeronaSera è in caricamento