menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La farmacia "Roma" a Borgo Roma, Verona

La farmacia "Roma" a Borgo Roma, Verona

Verona, sbarre segate e finestra divelta: colpo alla farmacia di quartiere. Spariscono cosmetici e morfina

Banda di ladri in azione nel negozio di via Centro, a Borgo Roma. Refurtiva di 8mila euro in contanti e merce per migliaia di euro. Allarme anche in una rivendita tabacchi a Sanguinetto. Malviventi entrano dopo aver praticato un buco nel muro

"Servizio farmaceutico interrotto per 2 ore causa forza maggiore". Chi passava per la farmacia "Roma" di via Centro a Borgo Roma, giovedì mattina, si sarà indispettito nel trovare la serranda abbassata. Poi avrà capito che con tutti quei carabinieri in giro era successo qualcosa. Le "cause di forza maggiore" sono costituite da un colpo, studiato nei minimi dettagli, che ha permesso ad alcuni malviventi di svaligiare il negozio e portare via decine di confezioni di creme costose e fiale di morfina oltre che l'incasso. La refurtiva ammonterebbe a circa 8mila euro in contanti, sette computer e un tablet. La banda sarebbe penetrata attraverso una finestra sul retro, nel cortiletto interno tra via Centro e via San Giacomo: con seghe e martelli hanno staccato la grata di sicurezza e hanno divelto l'infisso. Una volta all'interno si sono occupati del sistema di allarme (totalmente staccato) e di videosorveglianza. Hanno danneggiato il server e asportato computer e telecamere. Poi la banda se l'è data a gambe lasciando i danni in capo ai titolari che si sono accorti dell'effrazione soltanto all'apertura mattutina. Del caso si stanno occupando i carabinieri di Verona che per i rilievi hanno chiesto l'ausilio degli uomini della Scientifica.

Ma i ladri sono entrati in azione anche nella Bassa, la notte scorsa. Tramite un buco nel muro effettuato nell'edificio adiacente sono entrati nella rivendita di tabacchi di via Venera, a Sanguinetto. I furfanti sono riusciti ad aprire l'armadio corazzato che fungeva da cassaforte e hanno prelevato decine di stecche di sigarette e qualche centinaio di euro. Hanno poi svuotato il contenuto delle slot machines in sala, guadagnandoci almeno un migliaio di euro. Carabinieri di Legnago hanno fatto partire le indagini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento