Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Santa Lucia e Golosine / Via Albere

Verona, sarebbe uno dei presunti killer della faida di Chinatown a Milano: si nascondeva a Verona

Fermato dai carabinieri un 34enne di nazionalità cinese. L'uomo si era rifugiato in città da amici e parenti, ignari di quanto accaduto a novembre. Ed è nella città scaligera che lo hanno individuato. Il presunto complice già in manette

Omicidio in via Signorelli: arrestato il secondo autore
È stato arrestato martedì sera il secondo presunto autore dell'omicidio di Xipu Hu di via Signorelli, nella Chinatown di Milano. Si tratta di un 34enne incensurato di nazionalità cinese. L'uomo si nascondeva a Verona da amici e parenti, ignari di quanto accaduto, ed è nella città scaligera che i carabinieri lo hanno individuato. Gli investigatori sono arrivati alla sua cattura tramite le classiche indagini: tracce che si era lasciato alle spalle e l'identificazione dei conoscenti sul territorio nazionale.

La notte del 28 febbraio l'uomo aprì il fuoco, secondo quanto ricostruito dai carabinieri del Nucleo investigativo di Milano, e alcuni di quei colpi della Beretta calibro 7.65 sarebbero stati fatali per la vittima, un 36enne deceduto all'ospedale in sala operatoria. Con lui, presunto complice, un 23enne cinese già arrestato la domenica successiva dell'omicidio. Finì ferito invece un altro cinese, un 37enne, ma in maniera non grave. Il movente sarebbe da ricondurre a una faida tra bande rivali asiatiche per controllare il mercato della droga e della prostituzione nell'area milanese. Sempre secondo i carabinieri i due presunti assassini si sarebbero alternati durante la sparatoria. Due bossoli della pistola vennero ritrovati sul posto e altri tre proiettili vennero ritrovati all'esterno di un locale da karaoke dove era iniziata la lite.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, sarebbe uno dei presunti killer della faida di Chinatown a Milano: si nascondeva a Verona

VeronaSera è in caricamento