Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca San Bonifacio / Via Camporosolo

Verona, rubinetto del gas sul fornello lasciato aperto: operai e pompieri evitano esplosione nel palazzo

Intervento provvidenziale di due tecnici delle caldaie che in via Camporosolo a San Bonifacio si sono accorti del forte odore di metano proveniente da un appartamento occupato da un 30enne già andato al lavoro

Una semplice disattenzione che poteva costare molto cara. E non solo all’inquilino 30enne dell’appartamento in via Camporosolo a San Bonifacio. Ma anche a tutti gli altri residenti del palazzo che si trova in contrada Coalonga. Il rubinetto del gas del fornello con cui aveva scaldato un pasto alla mattina è infatti rimasto aperto per ore. Fino a quando, cioè, alcuni operai che nel palazzo si stavano occupando di manutenzione delle caldaie non si sono accorti dell’odore di metano che si era poi diffuso su scale e pianerottoli. L’inquilino era già andato al lavoro. Dopo aver individuato l’appartamento della perdita, verso le 14, gli operai hanno chiamato i vigili del fuoco e la società del gas. Per vicinanza immediata sono intervenuti i pompieri di Lonigo (Vicenza) e allertati gli agenti della Municipale per mettere al sicuro la zona e dare spazio alla manovra d’emergenza. Con l’autoscala i vigili del fuoco hanno raggiunto l’appartamento al primo piano e hanno rotto una finestra per far uscire il gas ormai diffuso in tutta la casa. Il 30enne è giunto successivamente sul posto e avrà probabilmente realizzato che dalla sua “dimenticanza” poteva nascere un problema gravissimo. Davanti al condominio infatti ha anche sede l’istituto “Ferraris” (sede staccata del Tecnico per geometri "Dal Cero") e poco distante dalle piscine “Free time”, non lontano dalla circonvallazione, e quindi in una zona di passaggio frequente delle auto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, rubinetto del gas sul fornello lasciato aperto: operai e pompieri evitano esplosione nel palazzo

VeronaSera è in caricamento