Verona, rivoluzione di Atv dal 2014: tutte le novità sulle nuove linee bus in città e provincia

A partire dal 7 gennaio saranno attivati nuove corse rivolte ai Comuni di prima cintura, per facilitare la mobilità verso Verona, e verranno intensificati alcuni collegamenti per le località più periferiche e rinforzati quelli più utilizzati

Ci saranno molte novità, nel 2014, per i passeggeri del trasporto pubblico extraurbano di Atv. A partire dal 7 gennaio saranno attivati nuove corse rivolte ai comuni di prima cintura, per facilitare la mobilità verso Verona, e verranno intensificati alcuni collegamenti per le località più periferiche e rinforzate le linee di maggiore utilizzo. La Provincia di Verona ha stilato un rapporto dettagliato sulle novità previste con il nuovo anno: attivate le “frequenze” aggiuntive verso i comuni di Pescantina, Bussolengo, Pedemonte, San Floriano, San Pietro in Cariano, Pozzo, Raldon, Campagnola di Zevio; rinforzo di linee già esistenti verso altre località nelle ore di punta, con maggiori corse negli orari di entrata/uscita scolastica, al mattino e a mezzogiorno; le corse che prima erano di tipo extraurbano, tra Verona e i comuni di prima cintura, passeranno suburbane, questo significa che saranno garantiti dalla Provincia con un risparmio per i comuni.

Ecco nel dettaglio le novità:

Nuova linea 102 per Pescantina, Bussolengo + estensione linea 11 a Bussolengo
La nuova linea 102 offre un collegamento rapido Pescantina – Bussolengo - Verona, con transito dall’Ospedale di Bussolengo, dalla zona dell’Ulss 22 e arrivo a Verona via superstrada. La linea 102 è una significativa risposta alla necessità di trasporto rapido e di rafforzamento dei servizi per queste due importanti realtà della cintura urbana. Offre un numero elevato di corse nelle ore di punta del mattino, del mezzogiorno e della sera e un collegamento continuativo a frequenza di 30 minuti per tutto l’arco della mattinata. Inoltre il servizio per Bussolengo, via San Vito al Mantico, viene integrato con il prolungamento di alcune corse della linea urbana 11. Anche tutta la zona della Valpolicella è interessata da un importante rafforzamento del     servizio. La linea urbana 21 viene infatti estesa fino a Pedemonte, San Floriano e San   Pietro in Cariano e sarà intercalata alla linea 103, realizzando così una frequenza di 20 minuti in tutto l’arco della giornata nel tratto tra San Pietro in Cariano e Verona. Altro intervento di intensificazione del servizio interessa la direttrice Verona – Pozzo – Raldon - Campagnola di Zevio: la linea 144 è stata opportunamente rafforzata offrendo un elevato numero di corse nelle ore di punta del mattino, del mezzogiorno e della sera e un collegamento continuativo a frequenza di 30 minuti per tutto l’arco della mattinata.

Rinforzi delle linee esistenti
Intensificazione del servizio nelle ore di punta sulle seguenti direttrici:
            Verona/San Martino Buon Albergo/Vago/Caldiero;
            Verona/Illasi/Tregnago/Badia Calavena;
           Verona/Villafontana/Bovolone/Cerea/Legnago;
           Verona/Zevio/Ronco all’Adige/Albaredo d’Adige;
           Verona/Buttapietra;
           Verona/Pescantina/Domegliara;
           Verona/Sommacampagna/Villafranca
           Garda/Lazise/Peschiera/Castelnuovo.
           San Bonifacio/Lonigo
Rafforzamento di alcune linee ad uso degli studenti nelle ore di punta – entrata/uscita da scuola
L'intensificazione delle linee estive nelle località turistiche;
Ampliamento del servizio di rinforzo estivo nell'area del lago di Garda estendendolo dal 1 giugno al 30 settembre;

Servizi suburbani
Le linee interessate sono precisamente:
Verona - San Giovanni Lupatoto - Pozzo ogni 20 minuti nelle ore di punta e ogni 40 minuti  negli altri orari della giornata -  linea 21;
Verona – Arbizzano - S. Maria di Negrar - Negrar ogni 40minuti tutto il giorno -  linea 21;
Verona - Castel d’Azzano ogni 30 minuti tutto il giorno con prolungamenti a Rizza e San Martino - linea 510;
Verona – Grezzana - Stallavena ogni 30 minuti tutto il giorno -  linea 510;
Verona – Lugagnano – Mancalacqua - Grande Mela ogni 30 minuti nelle ore di punta - linea 32;
Verona - Caselle di Sommacampagna con corse a orario delle linee 23-24.

Per illustrare nel modo più chiaro ed esaustivo le novità del trasporto pubblico a partire dal 7 gennaio 2014, ATV ha realizzato le Nuove Mappe della Rete: quella specifica per i servizi dell’area suburbana è già disponibile nelle biglietterie aziendali.

BUS EXPRESS APRE LE LINEE VELOCI TRA COMUNI DELLA PROVINCIA E PIAZZA BRA

"Questi interventi - spiega l'assessore provinciale ai ai Trasporti, Gualtiero Mazzi - sono il frutto dei due anni di battaglia condotta in Regione per ottenere nuovi criteri di ripartizione dei fondi, sulla base della mobilità oggettiva espressa dai diversi bacini veneti. Il riconoscimento di maggiori percorrenze per circa 1,2 milioni di chilometri, rispetto a quelle storiche, ci permette oggi di mettere in campo le risorse necessarie per potenziare il servizio su tutta la rete. Sotto il coordinamento della Provincia, in qualità di Autorità di bacino, è stato fatto un ottimo lavoro di squadra con Atv, in particolare con il tecnico Guido Zanderigo e il presidente Massimo Bettarello. Questo cambio epocale di ripartizione fondi su criteri di mobilità oggettiva e non più su base storica è merito della battaglia portata avanti dal ‘sistema Verona’ ".

IN CITTA' - Dal nuovo parcheggio dell’ex Gasometro, in fase di completamento, viene previsto un collegamento continuativo con frequenza di 10 minuti verso il centro città toccando piazza Cittadella, piazza Bra, piazza Erbe e zona Duomo con le linee 70 e 71; il Polo Confortini, all’interno dell’Ospedale Maggiore, viene raggiunto direttamente ogni 20 minuti su tutto l’arco della giornata, con la linea 71; la Stazione FS di Porta Vescovo (lato Porto San Pancrazio, quello cioè più rapidamente accessibile grazie al sottopasso) viene collegata a piazza Bra e piazza Erbe con frequenza di 10 minuti con la linee 70 e 71; anche le zone a est della Città (Borgo Venezia e Porta Vescovo) assieme a Veronetta vengono collegate con il Policlinico di Borgo Roma ogni 15 minuti con le linee 51 e 510; sempre ogni 15 minuti viene rinforzato il collegamento del quartiere Navigatori con l’Ospedale Maggiore di Borgo Trento con le linee 61 e 62.

Parte delle risorse sono state destinate ad attivare nuovi collegamenti per zone della città oggi non servite. La nuova urbanizzazione di via Friuli/via Carnia nel quartiere di San Massimo, viene raggiunta da un collegamento ogni 30 minuti della linea 32 nelle fasce orarie di punta; Corte Pancaldo al Saval viene raggiunta ogni 15 minuti su tutto l’arco della giornata dalle linee 61-62; la zona di via Eraclea/via Monreale a Borgo Nuovo viene servita dalla linea 41 con frequenza di 20 minuti su tutto l’arco della giornata; l’Arsenale e la zona di Lungadige Campagnola e Lungadige Cangrande vengono collegati al centro Città ed all’Ospedale Maggiore di Borgo Trento dalla linea 71, ogni 20 minuti.

ORARI - Alcune delle principali direttrici sono state rafforzate sia in termini di frequenza sia in termini di copertura oraria. Il venerdì e il sabato, il servizio notturno viene prolungato fino alle 2.00-2.30 con le linee 90, 91, 94 e 98 che raggiungono i principali quartieri cittadini e permettono così, soprattutto ai giovani, di rientrare a casa con i mezzi pubblici anche a tarda notte; viene rinforzato il servizio per tutta la Città antica ogni 10 minuti con le linee 70-71; sempre le linee 70-71 servono la zona di Porto San Pancrazio, con frequenza di 10 minuti; la zona di viale del Commercio/via Malfer in Borgo Roma viene raggiunta dalla linea 41, ogni 20 minuti per tutta la giornata; sempre in Borgo Roma, le zone di via Tombetta/via Calvi/via Trieste/via San Giacomo vengono raggiunte dalle linee 51 e 510 ogni 15 minuti, collegandole da un lato con il Policlinico di Borgo Roma e dall’altro con la Stazione e il centro Città; la zona Orti di Spagna, via Da Vico/ponte Risorgimento viene rinforzata attraverso un nuovo collegamento ogni 20 minuti con la linea 71; la zona di via Bonfadio (Bassa Biondella) e il Quartiere musicisti vengono raggiunti da un nuovo servizio ogni 30 minuti con la linea 72; il servizio per il Pestrino viene rafforzato con alcune corse ad orario della linea 62.

Per illustrare nel modo più chiaro ed esaustivo le novità del trasporto pubblico, Atv ha realizzato le nuove mappe della rete: una specifica per la rete urbana e una per la rete suburbana, entrambe già disponibili nelle biglietterie aziendali.  

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 17 al 19 gennaio 2020

  • Operaio morto sul lavoro a Legnago, assolto rappresentante dell'azienda

  • Tocca con la motosega i cavi dell'alta tensione: non c'è stato scampo per il 46enne

  • Persona investita da un'auto, trasportata d'urgenza in ospedale: è grave

  • Investimento sui binari: circolazione dei treni sospesa sulla Verona-Bologna

Torna su
VeronaSera è in caricamento