Cronaca Bussolengo / Via del Lavoro

Verona, rissa tra rumeni al "Noroc" di Bussolengo. La polizia chiude il locale per pericolosità

L'ennesimo episodio violento scoppiato in via del Lavoro fa scattare l'ordine del questore di Verona. A inizio dicembre la lite aveva coinvolto una ventina di persone mentre in altri casi erano spuntate anche armi da fuoco

E’ stato notificato giovedì mattina, dai carabinieri della stazione locale, il provvedimento di sospensione della licenza del bar “Noroc” di Bussolengo, emesso dal questore Vito Danilo Gagliardi, a seguito dell’ennesimo episodio di rissa alle 3e30 del 1 dicembre scorso. I militari dell'Arma nel corso degli accertamenti avevano arrestato quattro cittadini rumeni che se le erano date di santa ragione e avevano riportato lesioni guaribili tra i 4 ed 15 giorni.

Altri responsabili della rissa, fuggiti a bordo di un veicolo risultato rubato, sono stati successivamente individuati e denunciati. Nell’occasione, a farne le spese per danneggiamenti anche un’autovettura in sosta e il gazebo di un locale adiacente. Analoghi episodi si erano già verificati sia in settembre che in ottobre. In un primo caso, il più grave, la rissa innescata al "Noroc" di via del Lavoro si era protratta all’esterno, nel parcheggio dell’UniEuro e delle piscine del “Village”. Durante la lite erano anche esplosi alcuni colpi d’arma da fuoco e una persona rimase ferita proprio perché raggiunta dai proiettili.

"E’ di tutta evidenza - spiega una nota della Questura - la pericolosità delle persone che frequentano il bar in questione, ricettacolo anche di malviventi con gravi precedenti penali, nonché frequentato solitamente da persone dell’Est Europa con precedenti di polizia, il cui comportamento è solito degenerare in gravi fatti di violenza, destando sentimenti di paura e sconcerto tra i clienti di negozi e altre attività commerciali, frequentate anche da famiglie con bambini".

RISSA TRA 20 RUMENI AL BAR "NOROC" DI BUSSOLENGO: UN FERITO E 4 ARRESTI

Anche il secondo episodio, accertato ad ottobre, riguarda un caso di rissa, scoppiata in seguito ad un’animata discussione nel bar ed era continuata, sotto forma di “spedizione punitiva”, nei pressi della discoteca “Gin Gin” di Verona. Anche in questo caso a registrare i fatti erano state le Forze dell’ordine cittadine ovvero le pattuglie della polizia della questura e del commissariato di Borgo Roma.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, rissa tra rumeni al "Noroc" di Bussolengo. La polizia chiude il locale per pericolosità

VeronaSera è in caricamento