rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca lungadige Cangrande

Verona, si affrontano per vicende di droga: spuntano bastoni e coltelli

Segnalazione al 113 martedì sera in lungadige Cangrande. La polizia riesce a dividere i due litiganti prima che scoppi il dramma ai giardini dell'Arsenale. Arrestato un pusher veronese di 37 anni

Bastoni e coltelli durante la rissa in pieno centro a Verona. Poteva finire molto male la lite fra due giovani residenti in città. La polizia ritiene che tutto sia scoppiato per vicende legate alla droga. La segnalazione è giunta al 113 alle 21e30 di martedì, nei giardini dell'Arsenale, vicino alla vasca di lungadige Cangrande. In manette è finito un pusher 37enne, veronese, senza fissa dimora, con precedenti in materia di spaccio.

Proprio lui è stato stato trovato in possesso di un coltello a serramanico, lo stesso che teneva in mano durante il violento litigio. Portato in questura, gli agenti hanno spulciato la sua fedina penale e l'hanno perquisito. Dalla padella alla brace: in tasca gli son stati trovate le dosi già confezionate. Sono stati sequestrati in totale 4,8 grammi di marijuana e 0,3 di eroina. Un pusher già noto alle Forze dell'ordine, in ogni caso. L'ultimo arresto era avvenuto il 22 giugno scorso. Ai precedenti reati, numerosi in base al Centro elaborazione dati del Ministero dell'Interno, si dovranno quindi aggiungere l'ulteriore "detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente" e la denuncia in stato di libertà per porto abusivo di oggetti atti ad offendere.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, si affrontano per vicende di droga: spuntano bastoni e coltelli

VeronaSera è in caricamento