rotate-mobile
Cronaca Centro storico / Piazza Brà

Verona, "riportiamo a casa i nostri Marò": guardia d'onore di 9 ore con gigantografia in piazza Bra

Servirà come vicinanza e promuovere la liberazione dei due fucilieri Massimiliano La Torre e Salvatore Girone, detenuti in India da oltre 2 anni. Il vicesindaco, Casali: "L’immobilità e l’indifferenza sono tra le peggiori reazioni all’ingiustizia"

Domani, sabato 27 settembre, dalle 9e30 alle 18, sotto al monumento dedicato a Vittorio Emanuele II in piazza Bra, la delegazione veronese dell’Istituto nazionale per la "Guardia d’onore alle Reali tombe del Pantheon", in collaborazione con Assoarma e l’associazione nazionale Marinai d’Italia, promuove una picchetto d'onore per testimoniare la vicinanza e promuovere la loro liberazione dei due marò, fucilieri del reggimento "San Marco", Massimiliano La Torre e Salvatore Girone, detenuti dal 2012 in India. La manifestazione prenderà il via alle 9e30 con l’alzabandiera, dalle 10 alle 18 si terrà la guardia d’onore su più turni, a fianco di una gigantografia ritraente i due marò in divisa con in capo la scritta “Vi aspettiamo liberi i patria”. La manifestazione si chiuderà alle 18 con l’ammainabendiera.

“Da troppo tempo – ha spiegato il vicesindaco di Verona, Stefano Casali, presentando l'iniziativa – i nostri connazionali si trovano sotto misura cautelare, in un paese straniero, a causa di una vicenda non ancora chiarita da un regolare processo e della quale stanno pagando ingiustamente le numerose irregolarità. L’immobilità e l’indifferenza sono tra le peggiori reazioni all’ingiustizia. Un ringraziamento quindi ai promotori di questa iniziativa, finalizzata a sensibilizzare l’opinione pubblica sul caso dei marò, che con il loro comportamento ineccepibile tengono alto l’onore del nostro Paese”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, "riportiamo a casa i nostri Marò": guardia d'onore di 9 ore con gigantografia in piazza Bra

VeronaSera è in caricamento