Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca San Martino Buon Albergo / Via Pontoncello

Verona, rave notturno al Pontoncello: musica assordante per ore

Sfilza di segnalazioni a carabinieri e polizia per il caso di sabato scorso sulle rive dell'Adige in territorio San Martino Buon Albergo: techno diffusa a tutto volume dalle 23 all'alba

Musica techno a tutto volume, per ore. Si trovano a dover fronteggiare questa "insidia" i cittadini di San Giovanni Lupatoto, Zevio e San Marttino Buon Albergo che vivono nei pressi dell'Adige. Poi dipende dai punti di vista: per gli estimatori del genere si tratta di suoni che scatenano la festa, per altri, forse la maggior parte e quasi tutti i vicini di zona, si tratta di un rumore assordante. Che va avanti anche per tutta la notte. Sarebbero questi i presupposti con i quali decine di famiglie si sono lamentate del fracasso provocato da un presunto "rave party" a San Martino, sulle rive dell'Adige e vicino alla diga dell'Enel. Il "ritrovo musicale" risale a sabato scorso e, a sentire i cittadini, non era difficile scorgerlo. Alcuni residenti, soprattutto a San Giovanni, hanno avvisato polizia e carabinieri verso le 23. La musica però sarebbe andata avanti tutta la notte. Le testimonianze parlano di diversi episodi simili negli ultimi mesi. E le lamentele sono le stesse: musica sparata a tutto volume da casse molto potenti (che risuonano anche di più in zone desolate e nel silenzio per il riposo notturno) e sporcizia lasciata un po' ovunque sul luogo di ritrovo.

Secondo l'Arena si potrebbe trattare dello stesso gruppo di ragazzi, oltre cinquanta, che avevano organizzano il rave party ad aprile. Altre segnalazioni arrivano dal parco del Pontoncello: anche qui ci sarebbero tracce del passaggio di esagitati appassionati di musica dance e techno. Per ovviare ad altre lamentele, il Comune di San Martino starebbe pensando di chiudere il parco dell'Adige. La richiesta di aiuto sarebbe pervenuta anche al prefetto di Verona, Perla Stancari. Dai controlli effettuati dai carabinieri della stazione locale, tuttavia, sarebbe emerso che il frastuono fosse derivato da una semplice "festa" organizzata da non più di dieci ragazzi del luogo. Nessun "rave party", assicurano i militari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, rave notturno al Pontoncello: musica assordante per ore

VeronaSera è in caricamento