menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, rassegna dei presepi in Arena salva: arriva il via libera dal Ministero

Deroga al protocollo d'intesa per far riposare l'anfiteatro dal 6 novembre al 28 febbraio. Si mira a chiudere un problema, quello dell'utilizzo per manifestazioni extra musica lirica, al centro di numerose polemiche

Sembra "una tregua". Un protocollo d'intesa è stato firmato, giovedì negli uffici della prefettura a Verona, tra Ugo Soragni, soprintendente per i Beni architettonici e per il paesaggio del Veneto e il sindaco Flavio Tosi sull'utilizzo dell'Arena. Presente il prefetto, Perla Stancari. L'accordo è volto a chiudere un problema, quello dell'utilizzo dell'anfiteatro romano per manifestazioni "extra" rispetto alla musica lirica, al centro di numerose polemiche nei giorni scorsi. Con l'intesa è stato dato il via libera alla storica rassegna dedicata ai presepi, primo atto verso una soluzione più articolata. La questione dei presepi era salita alla ribalta come ennesimo motivo di scontro tra la Soprintendenza e il Comune di Verona. Gli uffici di tutela del Beni non avevano dato il via libera alla rassegna internazionale natalizia sulla base del protocollo d´intesa siglato tra Soragni e il Comune il 17 gennaio scorso, secondo il quale dal 6 novembre al 28 febbraio l'Arena "deve riposare".

L'anticamera di Tosi a Roma, con il ministro ai Beni e attività culturali, Massimo Bray, sembra quindi aver dato i suoi frutti. Ma solo per la deroga di quest'anno. Per il Natale 2014 e quelli a venire il sindaco è intenzionato a proporre modifiche al documento e far inserire la "Rassegna internazionale dei presepi" tra gli eventi consentiti, visto che non sarebbero troppo "invasivi" per il monumento.

PRESEPI IN ARENA, GUERRA PER IL VETO DELLA SOPRINTENDENZA: "SENZA MOSTRA DANNO ENORME"

Successivamente sarà affrontata la questione dei concerti extralirica. Per Soragni, Verona è la città meglio conservata del Veneto e un corretto utilizzo dell'Arena è fondamentale per la sua conservazione ma anche per far raccogliere fondi dal Comune per il mantenimento della città. Soddisfazione per il primo accordo è stata espressa dal sindaco di Verona Tosi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento