Cronaca Costermano / Via Giovanni XXIII

Verona, rapinato in casa l'imprenditore Paolo De Beni: bottino di 35 mila euro e quattro orologi

I malviventi hanno colpito nell'abitazione del 52enne veronese, a Costermano. Secondo una prima ricostruzione non è stata usata violenza: all'appello mancano una valigetta con i contanti e alcuni preziosi. Sull'episodio indagano i carabinieri

Alle 7e30 del mattino si è trovato due energumeni coperti da passamontagna davanti, in casa, proprio mentre si stava alzando per andare a lavorare. Ha fatto appena a tempo ad accorgersi di quella presenza terrorizzante quando si è sentito legare i polsi con fascette di plastica, quelle solitamente usate dagli elettricisti. Quattro orologi di valore e una valigetta contenente 35 mila euro in contanti. Questo il bottino della rapina messa a segno ai danni di Paolo De Beni, imprenditore veronese di 52 anni, titolare dell'omonima catena di grande distribuzione.

Secondo una prima ricostruzione fatta dai carabinieri di Caprino, i malviventi si sarebbero introdotti nell'abitazione di De Beni, in via Giovanni XXIII a Costermano, non avrebbero compiuto atti violenti, ma sono riusciti ad impossessarsi di 35 mila euro in contanti e di quattro orologi di valore prima di far perdere le proprie tracce. Sapevano cosa cercare, dunque: i soldi. Tanti, a giudicare dal bottino poi racimolato dai furfanti. In casa c’era solo De Beni. La madre, con la quale vive, era uscita prima di lui per recarsi al lavoro. Con tutta probabilità, come sospettano i carabinieri, i rapinatori aspettavano proprio che la signora uscisse e, con altrettanta probabilità, era da un po’ di giorni che tenevano d’occhio gli spostamenti della coppia. Sembrerebbe che sia bastato il classico metodo della carta di credito strisciata sulla porta di ingresso per agevolare l’irruzione dei criminali nell’appartamento, situato dietro al negozio di scarpe “Boscaini”.

Poi hanno ispezionato la casa e hanno legato De Beni. Hanno voluto sapere dov’erano i soldi e sono riusciti a mettere mano al beauty case nascosto dentro l’armadio. Bottino, come annunciato, di 35mila euro più quattro orologi preziosi. Nessun tipo di violenza è stato usato contro di lui.  Al vaglio degli investigatori della Scientifica e della Compagnia di Caprino ci sono ora i filmati delle telecamere di videosorveglianza. I due malviventi sono scappati a piedi e ora i carabinieri stanno ricostruendo i loro passi. Possibile che abbiano sfruttato la vicinanza ai campi fuggendo prima per il dedalo di stradine che circondano la zona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, rapinato in casa l'imprenditore Paolo De Beni: bottino di 35 mila euro e quattro orologi

VeronaSera è in caricamento