Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Valverde / Via Salvo D'Acquisto

Verona, punta la pistola contro 2 giovani per i soldi del bancomat

Arrestato un pregiudicato di origine Barese del quartiere San Massimo. Aveva costretto i clienti di un fast food a salire in macchina e prelevare contanti dai propri conti correnti

È una notte di febbraio quando due ventenni si fermano ad un fast food di Verona per concludere la serata. Fuori dal locale trovano però un italiano, con accento meridianale, che prima li avvicina e poi, minacciandoli con una pistola, li rifà salire in auto. Arrivati ad una banca li costringe a prelevare, poi si intasca il denaro e si allontana a piedi. Le indagini dei carabinieri di Verona erano iniziate immediatamente, e, dopo aver visionato tutte le videocamere presenti e raccolto alcune testimonianze, hanno individuato il responsabile tra una serie di pregiudicati del quartiere San Massimo.

Il rapinatore è stato riconosciuto dalle vittime al 100% e nei suoi confronti è stato emesso l'ordinanza di custodia cautelare in carcere. A nulla è valso il suo tentativo di sottrarsi alle ricerche dei carabinieri, nascondendosi a casa della nuova fidanzata. Ora, per l’italiano, originario del Barese, si sono aperte le porte del carcere di Montorio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, punta la pistola contro 2 giovani per i soldi del bancomat

VeronaSera è in caricamento