Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Castel d'Azzano / Via Roma

Verona, si presenta in negozio e punta la pistola contro la parrucchiera: se ne va con 40 euro

Paura di sera a Castel'd'Azzano, dove un malvivente italiano a volto scoperto ha minacciato l'unica presente con un'arma (forse giocattolo) per farsi consegnare il magro incasso. Indagini in corso

Lo hanno descritto come un uomo di mezza età, sicuramente italiano. È entrato nel negozio e con una pistola in mano si è fatto consegnare i pochi soldi contenuti in cassa. Rischia conseguenze pesantissime per 40 euro di bottino l'uomo che martedì ha rapinato il salone di parrucchiera e ha scatenato il panico anche solo per pochissimi attimi. All'interno del negozio "Capelli tra le mani" di via San Martino, a Castel d'Azzano, verso le 17e40, il furfante, a volto scoperto, si è avvicinato all'unica donna presente, presumibilmente la titolare, e con la minaccia di una rivoltella si è fatto consegnare il magro incasso. Poche banconote, a totalizzare 40 euro. Pochissime parole, nessuna violenza se non le minacce, e poi la fuga. Prima a piedi, poi forse con un mezzo parcheggiato poco distante. I carabinieri sospettano che abbia colpito con un giocattolo che riportava fedelmente l'apparenza di un'arma originale. Sul caso indagano i carabinieri di Castel d'Azzano e di Villafranca.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, si presenta in negozio e punta la pistola contro la parrucchiera: se ne va con 40 euro

VeronaSera è in caricamento