rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Valverde / Via della Valverde

Verona, su Rai2 il film con Giannini sui disagi giovanili girato grazie a Comune e Ulss di Verona

Dopo la messa in onda su tv nazionali, il film vedrà una declinazione territoriale tramite le emittenti private. La produzione di dvd, messi a disposizione di ogni ospedale del Veneto, diverrà strumento di sensibilizzazione

E’ programmato nella seconda serata di mercoledì 5 marzo “Un angelo all’inferno” prodotto da  Nuova Media Italia di Michele Calì e Federica Andreoli, con la partecipazione  della Regione Veneto, il patrocinio del Comune di Verona e in collaborazione con le Ulss e le Aziende ospedaliere (capofila la Ulss 20 di Verona). Il film è incentrato sul tema delle dipendenze giovanili e su come esse incidano nell’ambito delle dinamiche familiari. Spesso proprio in famiglia ci sono da un lato disattenzione e scarsa consapevolezza dei rischi, dall’altra si tende a tener nascosto il problema che  tra le mura domestiche può crescere indisturbato. Dato che nella tossicodipendenza giovanile gioca un ruolo centrale la famiglia, si è  ipotizzata una storia che permettesse di analizzare come la tossicodipendenza incida sulle dinamiche familiari, e di evidenziare come la famiglia sia impreparata ad affrontare la drammaticità di certe situazioni, pronta a mettersi sulla difensiva, invece di aggredire il problema accettando l'aiuto che le strutture sociali e sanitarie mettono a disposizione, spesso ignorando non solo la competenza, la professionalità di chi opera nei Servizi territoriali preposti, ma addirittura la loro stessa esistenza.

Il film è stato girati interamente in Veneto e patrocinato dal Ministero della Salute con la partecipazione  della Regione Veneto, Assessorati alle Politiche Sanitarie e Sociali. In particolare, “Un angelo all’inferno” è stato finanziato con un contributo della Regione del Veneto a valere sul Fondo regionale per il cinema e l’audiovisivo e si è  avvalso, per la realizzazione, del contributo concreto di idee ed esperienze delle realtà sanitarie locali.  In collaborazione con  Cremonesi Consulenze “Un angelo all’inferno” è stato girato tenendo conto dei principi della ecosostenibilità. Dopo la messa in onda Rai, il film vedrà una declinazione territoriale tramite le emittenti private più qualificate a livello nazionale, regionale e provinciale. La produzione di DVD, messi a disposizione di ogni Azienda sociosanitaria della Regione Veneto, diverranno poi strumenti informativi di sensibilizzazione rispetto al tema trattato: sarà infatti cura di ogni singola Azienda programmarne la visione in ambito scolastico ed associativo, in un contesto da dibattito costruttivo. Saranno anche programmate serate di presentazione pubblica del film cui seguiranno tavole rotonde di approfondimento alla presenza di relatori qualificati.

La regia è di Bruno Gaburro, la fotografia di Sergio Rubini, soggetto e sceneggiatura sono di Dardano Sacchetti, il montaggio di Vanio Amici. Il film vede quale protagonista Giancarlo Giannini. Nel cast figurano inoltre Laura Adriani, Chiara Conti, Michele Cesari, Roberto Farnesi, Giorgia Wurth, Luca Ward, Emilia Verginelli, Maurizio Mattioli. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, su Rai2 il film con Giannini sui disagi giovanili girato grazie a Comune e Ulss di Verona

VeronaSera è in caricamento