Cronaca Stadio / Via Sogare

Verona, a 19 anni si nasconde in una baracca per scampare all'espulsione

Controllo all'alba della polizia municipale su un’occupazione abusiva in zona Stadio. Nella boscaglia è stata sorpresa una giovane rumena. Da tempo era stata cacciata dal comune per sfruttamento della prostituzione

Alle prime luci di mercoledì mattina la polizia municipale è intervenuta per un controllo su un’occupazione abusiva in zona Stadio, dove è stata rinvenuta una baracca, celata dalla boscaglia adiacente la pista di Bmx, al cui interno era presente una donna di nazionalità rumena. La ragazza, di 19 anni e senza fissa dimora, ha riferito di essere stata condotta al ricovero in via Sogare da un connazionale, che è risultato irreperibile agli agenti. Accompagnata al Comando, dagli accertamenti è emerso a suo carico un provvedimento di divieto di dimora in territorio comunale emesso dalla Procura, conseguente ad un procedimento penale per sfruttamento della prostituzione, in cui è risultata coinvolta.

Denunciata alle autorità competenti la ragazza è stata rilasciata. L’area è stata ripulita grazie all’intervento di Amia. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, a 19 anni si nasconde in una baracca per scampare all'espulsione

VeronaSera è in caricamento