Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Sona / Via Trentino Alto Adige

Verona, "raccolta" per Natale? Passa in rassegna tre negozi per rubare e aggredisce le commesse

Attimi di paura al centro commerciale "La grande mela" di Lugagnano per i diversi colpi di un 37enne algerino. Il terzo gli va male perchè viene sorpreso e prima dell'arrivo dei carabinieri strattona le dipendenti. In auto aveva già altra refurtiva

Lo hanno beccato dopo l'ennesimo furto e lui, per rtutta risposta e guadagnare la via di fuga, ha pensato di spintonare le commesse. È così finito in manette con l'accusa di "rapina impropria" il 37enne algerino residente a Bussolengo. Attimi di paura si sono provati nel pomeriggio di martedì, al centro commerciale “La grande mela” di Lugagnano di Sona. L'uomo, dopo aver sottratto la merce esposta in un negozio di giocattoli prima e in un negozio di abbigliamento poi, ha tentato un altro furto di vestiario in un negozio del centro.

Non gli è andata bene come in precedenza, visto che è stato sorpreso dalle commesse su cui si è avventato per scappare. Non è servito a nulla se non ad aggravare la sua posizione e trasformare il reato di furto in, appunto, rapina. Le donne hanno subito alcuni colpi per fermare colui che stava scappando con la  refurtiva di 150 euro circa, in parte già occultata all'interno dell'auto che aveva in uso. Il bottino è stato restituito ai legittimi proprietari e il 37enne è stato arrestato dai carabinieri intervenuti dopo l'allarme nel negozio. A seguito del rito direttissimo, tenutosi mercoledì mattina nel tribunale di Verona, è stato condannato a un anno di reclusione. La pena risulta sospesa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, "raccolta" per Natale? Passa in rassegna tre negozi per rubare e aggredisce le commesse

VeronaSera è in caricamento