Cronaca Centro storico / Piazza Brà

Verona, pulcini triturati vivi nell'allevamento di polli: la Lav di Verona ne salva 74. "Fine terribile"

Maltrattamento di animali è l’ipotesi di reato che ha portato a uno dei primi sequestri in Italia per violenze sui piccoli di gallina. "Qualunque difetto li rende alla stregua di rifiuti, e per questo motivo vengono brutalmente soppressi"

(Foto web)

Maltrattamento di animali è l’ipotesi di reato che ha portato a uno dei primi sequestri in Italia per violenze sui pulcini destinati all’allevamento di polli. Attraverso il sequestro del Corpo forestale dello Stato, i pulcini, di cui la Lav di Verona è diventata custode giudiziario, sono così stati salvati da una fine terribile. Al sicuro anche pulcini di gallina destinata alla produzione di uova, ritenuti non idonei all’allevamento.

"Questi animali - spiega il vicepresidente della Lav, Lega Anti-vivisezione, Roberto Bennati - nascono per vivere la loro breve vita all’interno di allevamenti intensivi a produrre uova, nel caso di galline “ovaiole”, o carne, nel caso di broiler. Qualunque difetto li rende alla stregua di rifiuti, e per questo motivo vengono brutalmente soppressi. Questi allevamenti sono esasperati nella “produzione”, di uova o carne, per questo motivo tenere in vita e far crescere pulcini “imperfetti” sarebbe a loro parere antieconomico, noi invece vogliamo vederli crescere e invecchiare. Gli animali che ogni anno muoiono in nome del profitto purtroppo sono milioni, ma questi 74 pulcini per noi rappresentano molto: sono il simbolo della nostra lotta senza sosta contro gli allevamenti intensivi".

I volontari della Lav di Verona si stano occupando ora di curare gli animali.

IL VIDEO DELLA LAV DI VERONA (ATTENZIONE: IMMAGINI CRUENTI)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, pulcini triturati vivi nell'allevamento di polli: la Lav di Verona ne salva 74. "Fine terribile"

VeronaSera è in caricamento