Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Via Cadidavid

Verona, programma la fuga dall'Italia ma decide di ubriacarsi l'ultima volta e distrugge la sua casa

Aveva saputo che doveva scontare una pena di dieci mesi e 18 giorni per un’aggressione commessa ai danni di due pubblici ufficiali, nel gennaio del 2012, a Desenzano del Garda e stava per tornare in Nigeria

Aveva deciso di terminare la sua avventura in Italia, avendo saputo che doveva scontare una pena di dieci mesi e 18 giorni per un’aggressione commessa ai danni di due pubblici ufficiali, nel gennaio del 2012, a Desenzano del Garda. Era pronto a rientrare in Nigeria, ma prima ha voluto ubriacarsi per l’ultima volta e darsi alla "pazza gioia" distruggendo un pò di oggetti nella casa dove era domiciliato.

Questa leggerezza ha fatto saltare il suo piano di fuga visto che un vicino di casa, stanco di non riuscire a dormire per il troppo rumore, ha deciso di chiamare i carabinieri. Immediatamente gli uomini del 112 hanno allertato i carabinieri delle stazioni di San Giovanni Lupatoto e Ca’ di David che, giunti sul posto, sono stati aggrediti dall’uomo di 40 anni, ormai fuori di se'.

Uno dei due carabinieri ha riportato lesioni guaribili in sette giorni, mentre il nigeriano, in evidente stato d’ubriachezza, è stato arrestato per resistenza e lesione personale a un pubblico ufficiale. Condotto davanti ai giudici del Tribunale di Verona è stato condannato a ulteriori 8 mesi di reclusione. Il rientro nel suo Paese di origine è stato così rimandato a data da destinare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, programma la fuga dall'Italia ma decide di ubriacarsi l'ultima volta e distrugge la sua casa

VeronaSera è in caricamento