Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Piazzale Scuro Ludovico Antonio

Verona, al Policlinico di Borgo Roma sorge la nuova area "Day hospital" per i trapianti di midollo

Complessivamente sono stati effettuati 1224 trapianti. A Verona vengono anche praticati tutti i prelievi (espianti) di midollo dei donatori volontari veneti destinati ai vari centri di trapianto italiani ed esteri

Sarà inaugurato martedì 16 settembre al policlinico “G.B. Rossi” di Borgo Roma a Verona, la nuova area "day hospital" dedicata ai pazienti seguiti dal Centro trapianto di midollo osseo di Ematologia". La nuova area ha avuto un costo di circa 150mila euro, finanziati per metà dall’Azienda ospedaliera universitaria integrata (Aoui) e per metà dalle due associazioni di volontariato Admor e Ail e offrirà ai pazienti che devono affrontare percorsi terapeutici particolarmente complessi e delicati, nuovi spazi protetti.

Si completa così in modo ottimale l’articolazione logistico-assistenziale dell’Ematologia di Verona. Il nuovo day hospital dovrà gestire giornalmente le necessità di oltre 20 pazienti e consentirà di offrire un migliore servizio agli altri pazienti con malattie del sangue seguiti nella struttura ambulatoriale dell’Ematologia già in uso (oltre 50 ogni giorno). Complessivamente a Verona sono stati effettuati 1224 trapianti (424 da donatore, volontario o familiare, e 800 autoghi). A Verona vengono anche praticati tutti i prelievi (espianti) di midollo dei donatori volontari veneti destinati ai vari centri di trapianto italiani ed esteri. Nell’unità operativa di Ematologia veronese operano oggi 14 medici strutturati, in parte universitari e in parte ospedalieri, 2 specialisti ematologi assegnisti universitari o borsisti, 2 biologhe, 3 tecnici di laboratorio oltre a 11 specializzandi. I paramedici sono: 2 caposala, 39 infermieri professionali e 9 operatori sanitari. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, al Policlinico di Borgo Roma sorge la nuova area "Day hospital" per i trapianti di midollo

VeronaSera è in caricamento