rotate-mobile
Cronaca Via Matteotti

Ubriaco, picchia ripetutamente la moglie perché rifiuta di fare sesso: arrestato

La donna si è presentata nella caserma dei carabinieri di Sant'Ambrogio vestita solamente con un lenzuolo e terrorizata. I militari allora sono subito corsi nella sua casa ad arrestare il marito

È giunta nella caserma dei carabinieri di Sant'Ambrogio nella notte tra sabato e domenica, terrorizzata e con addosso solo un lenzuolo che la avvolgeva. 

Fuggiva da suo marito, che è diventato anche il suo incubo. La picchiava con calci, pugni e schiaffi, e non pago la insultava anche, per il semplice motivo che non acconsentiva a soddisfare le sue pretese sessuali. A questo punto i militari si sono diretti a casa della donna, dove hanno trovato l'operaio 33enne ancora ubriaco. È scattato immediatamente l'arresto e l'uomo è stato subito portato in caserma. 

Nella mattinata di ieri è comparso davanti al giudice nel processo per direttissima con le accuse di lesioni e maltrattamenti. La sentenza ha sancito gli arresti domiciliari per l'uomo nella sua casa in Valpolicella, che sarà però vuota visto che la moglie e i due figli sono stati trasferiti in una struttura protetta. 

Le indagini condotte dai carabinieri di Sant'Ambrogio hanno portato alla luce l'ennesimo caso di violenza sulle donne, dove il marito, ubriaco, non si preoccupava nemmeno della presenza dei due figli. Il processo prenderà il via il 1 ottobre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco, picchia ripetutamente la moglie perché rifiuta di fare sesso: arrestato

VeronaSera è in caricamento