Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca Pressana / Via Roma

Verona, bastonate al vicino contro le "onde elettromagnetiche"

Pensionato di 58 anni affetto da manie di persecuzione si era scagliato sul giovane 27enne che secondo lui era colpevole nel trasmettere pericolose radiazioni. L'ha mandato in ospedale

Doveva smetterla di avvelenarlo con le onde elettromagnetiche che uscivano dal suo appartamento. Radiazioni pericolose. Ma solo nella mente del 58enne di Pressana, inquilino del piano di sotto del fantomatico trasmettitore, che di anni ne ha 27. Una mania di persecuzione, in poche parole, si era impadronita della mente del pensionato veronese e non 'aveva più lasciato. Da tempo era fissato con le "onde elettromagnetiche pericolose per l'organismo". Forse fuorviato dalla lettura di qualche rivista o di un programma tv. La sua immaginazione, però l'ha portato a commettere in brutale pestaggio nei confronti del giovane che viveva sopra. L'ha atteso nel cortile del condominio una mattina di qualche giorno fa. In mano aveva un bastone di settanta centimetri. E con quello lo ha picchiato, come spiega l'Arena, e ha tentato di soffocarlo. Dopo averlo aggredito gli ha infatti stretto la mazza al collo per ridurlo fuori combattimento. La reazione del giovane è stata immediata ed è riuscito a scappare per un attimo dal suo aggressore. Il 58enne però non si era dato per vinto e ha continuato a picchiare il ragazzo con il bastone. Mentre era a terra gli ha così fratturato il braccio sinistro e gli ha procurato diverse contusioni al collo. A salvarlo dalla furia del pensionato è intervenuto un vicino di 33 anni, ma non senza difficoltà. Il paciere è rimasto ferito al piede.

Mentre sul posto giungeva l'ambulanza del 118, i carabinieri di Cologna andavano a suonare al campanello del 58enne. Proprio per il duo disagio psichico gli erano state sequestrate, lo scorso anno, le armi che teneva in casa, con relative munizioni. Si può immaginare come poteva finire, altrimenti, l'ossessione dell'uomo per le "onde elettromagnetiche". Le indagini si sono concluse mercoledì. Il pensionato è stato denunciato a piede libero per lesioni aggravate. La sua vittima è stata dichiarata guaribile in 30 giorni. Farà la sua convalescenza a casa, nel condominio che, dal trasferimento del violento, è diventato più tranquillo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, bastonate al vicino contro le "onde elettromagnetiche"

VeronaSera è in caricamento