Cronaca Centro storico / Corso Cavour

Orafo aggredito in pieno centro storico da due uomini che vogliono rapinarlo dell'auto

È stato un passante a segnalare ai carabinieri la colluttazione che si stava svolgendo in corso Cavour, quando un rappresentante di gioielli è stato intercettato da alcuni malviventi non appena sceso dal proprio veicolo

Sono passati pochi attimi da quando è sceso dall'auto ma subito due persone gli si sono fatte incontro per aggredirlo. È un episodio che lascia a bocca aperta  quello che questa mattina si è verificato in corso Cavour, in pieno centro, intorno alle ore 11, quando un passante ha avvisato i carabinieri dell'aggressione che si stava svolgendo. Fortunatamente una pattuglia dei militari era poco distante dal punto incriminato e, giunta tempestivamente, sarebbe anche riuscita a bloccare uno dei due criminali. 

Secondo le prime ricostruzioni eseguite dagli investigatori, si tratterebbe un tentativo di rapina ai danni di un rappresentante di gioielli. I due sconosciuti si sono avvicinati alla vittima non appena è scesa dall'auto, probabilmente per provare a sottrargli la borsa che aveva con se. Da lì ne è scaturita una colluttazione nella quale il rappresentante è raggiunto alla nuca da un colpo inflitto alla nuca. Forse un pugno violentissimo o addirittura una sbarra di ferro tipo sfollagente. I due malviventi però si sarebbero dati quasi subito alla fuga senza il bottino, in quanto sorpresi dalla reazione dell'uomo. Così mentre uno sarebbe riuscito a dileguarsi nei vicoli della zona, l'altro si trova già nelle mani dei carabinieri e le indagini proseguono. Si tratterebbe di un cittadino sudamericano arrivato dalla Lombardia. È stato dichiarato in arresto.

È sicuro che lui, col complice, conoscesse i spostamenti dell'orafo. Forse lo "monitoravano" da giorni. E hanno atteso che si recasse a Verona per incontrar un cliente. Lui aveva parcheggiato davanti alla Banca Popolare di Sondrio, non distante dall'Arco dei Gavi. È sceso e lo hanno preso di spalle. Volevano le chiavi dell'auto e lo hanno colpito alla testa. La reazione della vittima è stata comunque inaspettata per i due furfanti che alla fine sono dovuti fuggire a mani vuote. Nel frattempo però un passante, testimone della scena, aveva chiamato il 112. La pattuglia dei carabinieri ha arrestato uno dei due rapinatori. Probabilmente il complice farà la stessa fine nelle prossime ore. I filmati di videosorveglianza della banca potranno fornire elementi utilissimi alla sua identificazione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orafo aggredito in pieno centro storico da due uomini che vogliono rapinarlo dell'auto

VeronaSera è in caricamento