Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Stadio / Via Albere

Coca, contanti e armi, perquisizioni all'alba ai nomadi di Verona

La coca arrivava dal Costarica e finiva al campo nomadi di Bologna dove, secondo i carabinieri, c'era il centro di smistamento, oltre a una piantagione di cannabis e a un deposito di merce rubata

Nove persone arrestate, 35 perquisizioni in corso. Rinvenuti cocaina, piante di marijuana nel campo nomadi di via Erbosa a Bologna e denaro contante. Questo il bilancio dell'operazione antidroga denominata "Costarica 2012", in atto nelle province di Bologna, Verona, Pesaro e Pistoia che vede impegnati 170 carabinieri in forza ai reparti del comando provinciale emiliano coadiuvati da quelli delle diverse città coinvolte. L'operazione segue un'ordinanza emessa dal Gip di Bologna, su richiesta della Procura della Repubblica felsinea. L'attività dei militari vede l'impiego di unità cinofile antidroga e di un elicottero dei carabinieri di Forlì. A Verona è stato arrestato Luigi Catter, 68 anni, originario di Concordia sul Secchia, nel Modenese, ma rintracciato in un campo nomadi nei pressi di Dossobuono.

Non una organizzazione strutturata, ma un gruppo di "cani sciolti" in contatto fra loro e in grado di rifornire di grossi quantitativi di cocaina, marijuana e anfetamine almeno 200 clienti, fra Bologna e la riviera emiliano-romagnola. La coca arrivava, con pacchi spediti per posta aerea, dal Costarica e finiva al campo-nomadi di via Erbosa, alla periferia della città, dove secondo i carabinieri c'era un importante centro di smistamento dello stupefacente, oltre a una piantagione di cannabis e a un deposito di merce rubata. E' lo scenario emerso al termine dell'indagine condotta dai militari del nucleo Investigativo di Bologna, che dopo circa un anno si è conclusa all'alba di martedì con un imponente blitz nell'accampamento e 35 perquisizioni a carico di altrettanti indagati, eseguite da 170 militari fra Bologna, Verona, Pesaro e Pistoia. Il bilancio complessivo è quindi di 19 arresti: 9 in esecuzione di ordinanze di custodia cautelare e altri quattro in flagranza, eseguiti oggi, più ulteriori 6 fatti nei mesi scorsi, nelle varie fasi dell'indagine. I militari hanno sequestrato circa mezzo chilo di cocaina, una dozzina di piante di marijuana, una pistola detenuta illegalmente, 11mila euro in contanti e diversi monili e oggetti in oro, ritenuti provento di furti in appartamenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coca, contanti e armi, perquisizioni all'alba ai nomadi di Verona

VeronaSera è in caricamento