Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Zai / Via Roncisvalle

Verona, ondata di furti in aziende e associazioni: dalla ditta spariscono 35 tonnellate di metallo

Ladri in azione nottetempo nella sede della Croce Bianca in Zai e in un capannone. Tutto per arrivare a refurtiva buona da rivendere. In un supermercato bloccate due giovani con la borsa piena di scatole e liquori

Nuova ondata di furti registrata dalla polizia di Verona, in aziende e negozi di città e provincia. Nel mirino anche la Protezione civile e i volontari del soccorso, come testimoniano i danni nella sede della Croce Bianca, in Zai. Quando sono entrati nell’edificio su viale del Lavoro 11, si sono trovati la porta d’ingresso scassinata. All’interno un vero e proprio disastro. Tutto per depredare le parti di metallo da rivendere: il pavimento era allagato perché anche i bagni sono stati devastati. Bidet e lavandini sradicati e lasciati a terra, tubature e canaline sparite. Persino le valvole dei radiatori e i contatori della luce si sono volatilizzati dopo che i malviventi hanno tagliato ed asportato il cablaggio elettrico dell’edificio situato nel vano scantinato. Avrebbero avuto tutto il tempo di una notte per portare a termine la razzia. Indagini a cura della Squadra Mobile di Verona sono in corso per risalire ai responsabili del furto. Risale invece a mercoledì mattina la denuncia dalla “Zincol” di via Roncisvalle. Il titolare ha chiamato la polizia per segnalare che gli erano stati rubate dalla ditta ben 35 tonnellate di zinco. Sul posto sia gli agenti delle Volanti per il sopralluogo che la polizia scientifica e la Squadra Mobile.

Infine in un supermercato sono state beccate in flagrante le ennesime taccheggiatrici. Due giovani donne rumene nei guai dopo aver tentato di rubare, in tarda mattinata, bottiglie di liquore, scatole di alimenti, sei confezioni di caffè e deodoranti al “Migross” di via Casorati. La refurtiva era stata nascosta nelle loro borse. Il responsabile del punto vendita però ha notato cosa stava succedendo e ha fatto in tempo a chiamare la polizia per farle identificare. Merce restituita e due denunce per tentato furto aggravato.

NEL BAR - È invece scattato alle 3e30 di giovedì mattina l'allarme al bar "Carramba's" in località Pradelle di Nogarole Rocca. I carabinieri non hanno fatto in tempo ad arrivare sul posto che il locale di via IX Maggio era già stato svaligiato delle slot machines. A quanto riferiscono i carabinieri, ne sono state asportate tre ma una è stata ritrovata all'esterno del bar, ancora intatta. Con tutta probabilità i ladri non avevano fatto bene i conti dello spazio disponibile nel furgone usato per la fuga. Dai primi accertamenti sembra che siano entrati rompendo la vetrata della porta d'ingresso e poi si sarebbero diretti subito alla macchinette videopoker. Il bottino è ancora da quantificare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, ondata di furti in aziende e associazioni: dalla ditta spariscono 35 tonnellate di metallo

VeronaSera è in caricamento