menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, entra in funzione il nuovo drugtest della Municipale

Lo strumento dà risposte complete su diversi gruppi di sostanze, tra cui oppiacei, cocaina, Thc, metamfetamine, metadone, ma anche sedativi, ipnotici, ansiolitici, anticonvulsivi

Entra in funzione oggi, 1 agosto, il nuovo drugtest che la Ppolizia municipale utilizzerà durante controlli e verifiche su strada, sia a livello preventivo che in caso di incidenti stradali, per individuare i conducenti alla guida in condizioni psicofisiche alterate da droghe o farmaci.

Dopo cinque anni di utilizzo il “Cozart” viene dunque sostituito da uno strumento con caratteristiche più avanzate e dal funzionamento migliore: il “Concateno Alere DDS2”, che permette di effettuare prove immediate, evitando ogni operazione manuale. Lo strumento all’avanguardia dà delle risposte complete su diversi gruppi di sostanze, tra cui oppiacei, cocaina, THC (il principio attivo della marijuana), metamfetamine, metadone e benzodiazepine, sostanza contenuta in molti farmaci, come sedativi, ipnotici, ansiolitici, anticonvulsivi, anestetici e miorilassanti, che alterano le condizioni psicofisiche dell’uomo e quindi sono pericolosi se assunti prima di guidare. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento