menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, nuovo atto per la rivoluzione della stazione di Porta Nuova: a luglio parte altro cantiere

L’area davanti alla chiesa del Tempio Votivo e quella ora utilizzata dal parcheggio breve "Kiss&ride" dovranno essere lasciate libere dalle autovetture e dalle decine di biciclette ora parcheggiate

Nella prima settimana di luglio partirà una nuova fase del cantiere della stazione Porta Nuova e di piazzale XXV Aprile, a Verona. L’area davanti alla chiesa del Tempio Votivo e quella ora utilizzata dal parcheggio breve "Kiss&ride" dovranno essere lasciate libere dalle autovetture e dalle decine di biciclette ora parcheggiate. Si tratta delle aree denominate C e D nell'allegata planimetria. Già da alcuni giorni sono comparsi avvisi per gli utenti e i pendolari, che avvertono delle prossime attività di cantiere, che prevedono anche la rimozione forzata dei veicoli. In particolare dal 7 luglio le due aree dovranno essere liberate.

IN ESTATE ANCHE I LAVORI DEL FILOBUS NEL PIAZZALE PER LIMITARE I DISAGI

La nuova area di sosta per le biciclette sarà posizionata sul marciapiede sopraelevato lato via Case Ferrovieri, mentre la nuova area di parcheggio a 15 minuti sarà realizzata nella zona denominata A (che nel futuro progetto di riqualificazione del piazzale sarà riservata ai bus extraurbani). Le due nuove aree di sosta sostitutive delle attuali entreranno in funzione a partire dal 4 luglio. La polizia municipale di Verona invita quindi gli utenti della stazione alla massima collaborazione, parcheggiando biciclette e auto per la sosta breve nelle nuove aree già da venerdì 4 luglio. 

LA PLANIMETRIA DELLA NUOVA STAZIONE PORTA NUOVA