Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Casaleone / Via Carraroli

Verona, nonna Nella spegne 100 candeline e festeggia in ospedale a Legnago con un femore "nuovo"

L'anziana si è sottoposta con successo ad un intervento per curare una frattura causata da un incidente domestico. E ha compiuto un secolo di vita proprio durante la degenza. Il plauso ai medici curanti della Regione

“A Nella Martini invio un caloroso augurio di buon compleanno e di pronta guarigione, agli ortopedici dell’ospedale 'Mater Salutis' di Legnago sinceri complimenti per le capacità mediche e anche per il coraggio e la sensibilità umana nel tentare con tenacia di ridare una vita normale ad una persona anziana. Davvero una bella storia”. Sono le parole del presidente della Regione, Luca Zaia, ad arrivare dopo la straordinarietà di un intervento al femore realizzato dall’equipe ortopedica dell’ospedale di Legnago su una signora che ha compiuto 100 anni proprio durante la degenza. Ora Nella sta meglio. Fra poco potrà tornare anche nella sua casa di Casaleone, in via Carraroli dove abita assieme al figlio e alla nuora. Era stata portata in ospedale per medicare le conseguenze di una caduta mentre stava sistemando il letto. Entro poche ore dal ricovero è stata operata per la frattura laterale del collo del femore. Operazione andata ottimamente, per la nonnina nata il 5 novembre 2014. Gli stessi medici sono rimasti sorpresi dalla tempra dell'anziana centenaria. Lucida, arzilla e con ottima memoria, riesce già a muovere la gamba operata.

“Questa storia – aggiunge Zaia – racconta una cosa di grande significato: la sanità veneta, i suoi bravi medici e infermieri, non lasciano indietro nessuno. Sanno combattere per regalare agli anziani altri anni di vita sereni; mettono nell’impresa sapere e cuore. Non come in altri pur decantati sistemi sanitari esteri, dove, prima di intervenire su un anziano, si fa il brutale calcolo del rapporto costi benefici e dell’aspettativa di vita. Questo approccio al malato è quello giusto. La Sanità veneta fa ogni giorno tutto il possibile per dare a tutti i suoi cittadini il meglio del meglio. Questo è accaduto a Legnago, questo accade quotidianamente in tutto il sistema del quale si può essere orgogliosi”. Poche ore prima di Zaia i complimenti erano arrivati dall'amministrazione comunale di Casaleone e dall'ospedale di Legnago. A Nella è stata consegnata un targa e un mazzo di fiori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, nonna Nella spegne 100 candeline e festeggia in ospedale a Legnago con un femore "nuovo"

VeronaSera è in caricamento