Cronaca Borgo Roma / Via Tombetta

Non pagano la carne, minacciano la commessa e buttano a terra il proprietario

Due cittadini marocchini sono stati arrestati dai carabinieri dopo che si sono rifiutati di pagare il conto dei viveri prelevati nella macelleria etnica Mediterranea Ennur halal

Non si sono fatti scrupoli pur di non pagare la spesa, minacciando per prima la commessa e scaraventando a terra il titolare intervenuto per fermarli. 

Mercoledì sera, intorno alle 20.30, due cittadini marocchini sono entrati nella macelleria etnica Mediterranea Ennur halal, che vende carne e cibo preparati secondo le disposizioni della religione islamica: Halaal infatti tradotto significa "lecito". Nell'attività di via Tombetta 70, i due si sono fatti dare qualche pezzo di carne, per poi dire alla commessa, che in quel momento era sola, che non avrebbero pagato. Li è partita la discussione fra i tre individui, con la povera donna che cercava di attirare l'attenzione del titolare che in quel momento si trovava nel negozio di kebab di fronte. Giunto all'attività, l'uomo si mette subito in mezzo ma viene scaraventato a terra. A questo punto i due rapinatori si danno alla fuga e la commessa chiama i carabinieri. Fortunatamente una pattuglia era già lì in zona ed è giunta immediatamente sul posto.

Non ci hanno messo molto i militari ad individuare i due e ad arrestarli. I rapinatori avevano sulle spalle già diverse denunce per guida in stato di ebbrezza, lesioni e rissa, ma, nonostante sia stata riconosciuta la loro natura violenta, il giudice non ha potuto fare altro che disporre la loro scarcerazione dopo aver convalidato gli arresti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non pagano la carne, minacciano la commessa e buttano a terra il proprietario

VeronaSera è in caricamento