Cronaca Centro storico / Via Adigetto

Verona, no al registro delle unioni civili, ma a pieno regime la gestione comunale dei divorzi

Da quasi un anno è possibile svolgere in Comune alcune pratiche di separazione e di divorzio e i servizi demografici di Verona lavorano a pieno ritmo su questo nuovo compito. In 8 mesi, circa 90 separazioni e più di un centinaio di divorzi

A quanto pare, non ci sarà a Verona un registro delle unioni civili che anticiperebbe la legge nazionale in materia, ma in compenso, l'ufficio dei servizi demografici del Comune scaligero sta lavorando a pieno regime sulle pratiche di divorzio e separazione.

Da fine 2014, infatti, è possibile sbrigare le pratiche di separazione e divorzio direttamente in Comune, in assenza di figli minorenni. Come riporta L'Arena, da gennaio a settembre 2015, gli ufficiali di Stato civile a Verona hanno avviato circa 180 pratiche, 70 separazioni e un centinaio di divorzi, senza intermediatori. In presenza di avvocati, invece, sono stati espletata 51 pratiche, 26 separazioni, 23 divorzi e 2 modifiche degli accordi di separazione. Inoltre, da quanto è entrata in vigore la legge nazionale sul divorzio breve, nell'estate 2015, a Verona, l'anagrafe ne ha già sanciti 34.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, no al registro delle unioni civili, ma a pieno regime la gestione comunale dei divorzi

VeronaSera è in caricamento