Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Via Roma

Negozi d'abbigliamento presi d'assalto: quattro le persone condannate per furto

Tre ragazzi, tra cui un minorenne, e una donna, la cui complice è però riuscita a fuggire, sono stati arrestati dai carabinieri per aver cercato di trafugare alcuni capi da punti vendita cittadini

Quattro persone, di cui tre ragazzi e una donna, sono state arrestate in seguito ad alcuni furti compiuti ai danni di negozi di abbigliamento, una invece è riuscita a far perdere le proprie tracce. Ad essere presi di mira dai malviventi sono stati i punti vendita di Tezenis, Coin e Oviesse. L'intervento dei carabinieri di Verona ha permesso il fermo di queste cinque persone, che rompevano le placche antitaccheggio prima di asportare i capi.

Un marocchino e un tunisino di 23 anni, residenti nella provincia di Cremona, sono stati arrestati dagli uomini dell'arma e condannati a 6 mesi di reclusione e 200 euro di multa, per furto aggravato. Il minorenne che era con loro invece è stato deferito in stato di libertà. I tre sono stati fermati da una pattuglia a piedi in centro storico, subito dopo aver commesso il reato. 

Una 53enne originaria di Foggia ma da anni residente a Verona, è stata condannata a nove mesi di reclusione e al pagamento di 200 euro di multa, per aver rubato insieme ad una complice, che però è riuscita a fuggire, alcuni capi di abbigliamento dopo aver forzato la placca antitaccheggio con una forbice. 

In tutti i casi la pena è stata sospesa e i carabinieri hanno restituito la merce rubata ai legittimi proprietari. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Negozi d'abbigliamento presi d'assalto: quattro le persone condannate per furto

VeronaSera è in caricamento