Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Peschiera del Garda / Via Frassino

Nasconde nel muro del forte 30mila euro di cocaina e una pistola ma i carabinieri lo scoprono

I carabinieri erano sulle sue tracce oramai da mesi e grazie agli appostamenti e all'utilizzo di microcamere sono riusciti a tracciare tutti i suoi spostamenti e ad individuare i vari nascondigli

Era dalla fine del mese di ottobre che i carabinieri della stazione di Peschiera del Garda stavano indagando sul giro di spaccio di droga nella zona lacustre. I sospetti ben presto si sono diretti verso un 21enne di origini albanesi, sospettato di essere il corriere di un gruppo specializzato nello smercio di sostanze stupefacenti.
Le indagini si sono svolte principalmente attorno a Forte Saladini, un ex edificio asburgico abbandonato in zona Frassino, che immerso nella fitta boscaglia era il luogo ideale da utilizzare come nascondiglio. Tramite appostamenti e microcamere allestite su tronchi e sassi, i militari sono potuti risalire agli spostamenti del ragazzo. Dietro i massi delle mura perimetrali e in alcune buche sono stati trovati resti di confezioni (cellophane e scotch da pacchi) utilizzate per la droga. Lo stupefacente vero e proprio era nascosto nel muro perimetrale del forte, dietro un sasso: oltre 300 grammi di cocaina purissima in ovuli, che venduta al mercato e tagliata avrebbe fruttato circa 600-700 dosi per 25mila-30mila euro al dettaglio. Distante quasi mezzo chilometro, ancora dietro un sasso, anche una pistola calibro 7,65 modello Zastava (marca serba), perfettamente funzionante e completa di 8 colpi nel caricatore.
Questi primi risultati sono arrivati grazie alle indagini degli uomini comandati dal tenente di Peschiera Gerardo Longo, che hanno potuto usufruire dell’ausilio dei cani antidroga della Finanza di Villafranca e del lavoro meticoloso della Sezione Investigativa Scientifica (Sis) dei carabinieri di Verona.
È stato dunque accertato che la droga e la pistola erano riconducibili a Germusha Fran, classe 1993, originario dell'Albania. Fran tra l’altro era già sottoposto all’obbliga di firma periodica in caserma e quando venerdì scorso si è presentato è stato arrestato, visto che nel frattempo era giunta l'ordinanza del giudice a suo carico.
Il 21enne, disoccupato, risulta residente a Peschiera del Garda e con precedenti specifici per spaccio: nel 2013 infatti era stato arrestato dalla polizia stradale all’altezza di Peschiera mentre stava trasportando in auto 5,5 kg di marijuana. Ora è in carcere.

Nasconde la droga nel muro del forte

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasconde nel muro del forte 30mila euro di cocaina e una pistola ma i carabinieri lo scoprono

VeronaSera è in caricamento