Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Zai / Viale del Lavoro

Verona, "mototuristi, venite in Veneto": boom di contatti per il progetto avviato a "Motor Bike Expo"

Arrivare a 2 milioni di presenze di mototuristi: è questo l’ambizioso obiettivo del sistema dell’ospitalità per il quale ha puntato “Roar in Veneto”: viaggi da tre a otto giorni, pensati e organizzati solo per gli amanti delle due ruote

Arrivare a 2 milioni di presenze di mototuristi: è questo l’ambizioso obiettivo del sistema veneto dell’ospitalità per il quale ha puntato sul progetto “Roar in Veneto”. “Gli oltre 5mila contatti diretti allo stand allestito dalla Regione alla Fiera di Verona durante Motor Bike Expo e la valanga di contatti in internet – commenta l’assessore al Turismo regionale, Marino Finozzi – sono un buon termometro e ci confermano che quando puntiamo sulla qualità i risultati sono sempre superiori alle aspettative”.

Roar in Veneto”, ideato dalla Lo.Ve. Event & Travel di Follina, in partnership con il Consorzio di Promozione Turistica Marca Treviso e la collaborazione dei Consorzi di Promozione Turistica “Vicenza E’”, “Lago di Garda E’”, “Verona Tutt’Intorno”, Spiagge Venete, Asiago 7 Comuni, Padova e Terme Euganee, Delta del Po e “Belle Dolomiti”, propone viaggi della durata dai tre agli otto giorni, pensati e organizzati solo per i motociclisti, alla scoperta dei “tesori” di arte, cultura, enogastronomia e paesaggio che caratterizzano il Veneto, prima regione turistica italiana.

“Le migliaia di contatti in Fiera solo sul progetto ‘Roar in Veneto’ e il balzo netto dei contatti on line nei giorni immediatamente successivi , sia sul sito che sulla pagina Facebook – ha sottolineato il presidente di Marca-Treviso, Gianni Garatti – confermano il fortissimo apprezzamento per il nostro territorio e per la nostra formula, che consente di viaggiare con il supporto di servizi di altissima qualità, ben integrati sotto i profilo logistico, culturale ed enogastronomico”.

IL MOTOTURISTA MEDIO - Secondo un sondaggio svolto tra i responsabili turistici dei principali motoclub italiani, il mototurista ha un’età media di 38 anni, fa 5 uscite l’anno, tra viaggi ed escursioni, e spende complessivamente 1500 euro. La formula di “Roar in Veneto” si rivolge ad un interlocutore esigente, che è poi il più numeroso in questo segmento di mercato, con costi che vanno da 900 a 5 mila euro a persona: nella formula top: hotel 4/5 stelle, ristoranti e punti di eccellenza agroalimentare, accompagnatori, trasporto bagagli, itinerari in GPS, mappe, assistenza continua, un sommelier a disposizione tutte le sere. Peraltro, anche le proposte “week end” presentate nello stand del Veneto, in particolare Lago di Garda e colline veronesi, pedemontana vicentina e trevigiana, dalle Dolomiti al Delta del Po, hanno attratto l’attenzione di molti visitatori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, "mototuristi, venite in Veneto": boom di contatti per il progetto avviato a "Motor Bike Expo"

VeronaSera è in caricamento