menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il santuario della Madonna dell'Uva Secca, a Povegliano Veronese (Foto web)

Il santuario della Madonna dell'Uva Secca, a Povegliano Veronese (Foto web)

Verona, operaio di 47 anni muore travolto da una trave al cantiere

Incidente fatale sul lavoro al santuario della Madonna dell'Uva Secca a Povegliano Veronese. Vittima è Giorgio Ziviani, operaio capocantiere che seguiva i lavori di ristrutturazione. E' morto sul colpo

Un altro incidente sul lavoro. Un'altra vittima che ha trovato la morte in un cantiere rimandendo schiacciato da una trave. E' praticamente morto sul colpo Giorgio Ziviani, 47enne operaio di Povegliano Veronese. L'allarme è scattato alle 10e10 al santuario della Madonna dell'Uva Secca, a Povegliano, dove da giorni sono in corso i lavori di ristrutturazione. Sul posto sono giunti i sanitari di Verona Emergenza ma al loro arrivo per il 47enne non c'era già nulla da fare. Al cantiere anche i carabinieri della Compagnia di Villafranca che hanno compiuti i rilievi coadiuvati dai tecnici dello Spisal di Valeggio sul Mincio. Da una prima ricostruzione sembrerebbe che Ziviani, capocantiere, sia stato travolto da un palo di due quintali caduto mentre stava cercando di fissarlo sulla struttura pertinente alledificio parrocchiale. Sarebbe precipitato travolgendolo non appena la vittima l'aveva rilasciato con la gru.

Il colpo è stato estremamente vioelnto e gli ha provocato un forte trauma toracico con consueguente arresto cardiaco. Con lui, nel cantiere anche due colleghi, di cui sono state raccolte le testimonianze. Non è ancora chiaro se abbiano visto l'accaduto. I tecnici Spisal hanno escluso la responsabilità di terzi nell'incidente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Da Verona parte la crociata contro Sanremo, Castagna: «È diventato Sodoma e Gomorra?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento