Verona, Montepulciano e Trebbiano? Non proprio. La Finanza sequestra 28mila litri di vino da tavola

Le bottiglie, sequestrate in un magazzino di una società logistica, erano destinate alla vendita nei supermercati ed altri rivenditori del Nord Italia, per poi giungere agli acquirenti finali

Una bottiglia del vino sequestrato dalla Finanza di Verona

A Verona, nei magazzini di una società specializzata in servizi logistici, la guardia di finanza ha sequestrato oltre 28mila litri di vino. Venivano commercializzati come “Montepulciano d’Abruzzo Doc” e “Trebbiano”. In realtà, dai riscontri effettuati nell’immediatezza dell’intervento, si trattava di normale vino da tavola, senza alcuna particolare qualificazione di denominazione e di origine. Confezionato in bottiglie da due litri, le denominazioni fasulle erano state riportate sia sulle etichette sia sui cartoni da sei bottiglie ciascuno, utilizzati per il trasporto.

I finanzieri del Comando provinciale hanno quindi sequestrato il vino “contraffatto” e hanno proceduto alla denuncia di un imprenditore, responsabile, secondo le accuse, del reato di “frode in commercio” in materia di produzione e commercializzazione di prodotti alimentari riportanti false denominazioni. Il vino sequestrato era destinato alla vendita nei supermercati ed altri rivenditori del Nord Italia, per poi giungere anche sulle tavole degli acquirenti finali, convinti di aver acquistato, specie nel caso del Montepulciano d’Abruzzo, un vino con Denominazione di Origine Controllata.

In questi giorni la guardia di finanza di Verona ha intensificato i propri controlli finalizzati al contrasto della commercializzazione di prodotti agroalimentari denominati falsamente, in chiara violazione delle normative di tutela della genuinità delle produzioni, anche tipiche del "Made in Italy". L’attività è posta a presidio, oltre che alla correttezza delle attività economiche e alla giusta concorrenza, anche agli interessi del cittadino, quale consumatore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

  • Tragico scontro tra auto e camion nella Bassa: morto un trentenne

  • Giovane veronese muore in un incidente il giorno del compleanno al rientro dal lavoro

Torna su
VeronaSera è in caricamento