Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca San Martino Buon Albergo / Viale del Commercio

Verona, nel mirino le auto parcheggiate da depredare: scassinatori pedinati dalla A4 fino alle Corti Venete

Tra i vari clienti dell'autogrill, mercoledì, era stata stata notata una Mercedes con targa austriaca con due rumeni sospetti a bordo, un 41enne e un 38enne. La Stradale li ha tallonati per chilometri. Quando hanno colpito li hanno arrestati

Pattuglie a caccia di ladri nelle aree di servizio autostradali. Un servizio ancora una volta andato a buon fine per gli agenti della Stradale di Verona Sud, supportati dai colleghi di Padova, che hanno effettuato un giro di controllo all’interno della “Scaligera Sud”. In manette sono finiti due rumeni di 41 e 38 anni.

Tra i vari clienti dell'autogrill, mercoledì, era stata stata notata una Mercedes con targa austriaca con due persone sospette a bordo. Dopo aver parcheggiato tra le altre auto in sosta, avevano iniziato a guardare all’interno degli abitacoli. Controllati a distanza, erano stati disturbati più volte dall'andirivieni di automobilisti che entravano e uscivano dal locale. Per questo avevano abbandonato l'idea di svaligiare gli abitacoli. Ma l'appuntamento con le manette è stato rimandato solo di poco. Non sapevano infatti che i poliziotti li tallonavano tanto da seguirli durante il loro "infruttuoso" tragitto verso altre aree di sosta per finire poi nel parcheggio del centro commerciale “Le Corti Venete” di San Martino Buon Albergo. Erano entrati nel sotterraneo E1 e si erano posizionati a fianco di una Ford Focus. Dalla Mercedes austriaca era poi sceso il passeggero che, guardando insistentemente all’interno del "bersaglio" e dopo aver fatto un cenno al conducente, aveva iniziato ad armeggiare con serratura della portiera anteriore sinistra. Il complice si era intanto posizionato poco più avanti a fare da "palo".

Forzata la portiera, aveva iniziato a rovistare nell’abitacolo e subito dopo aveva aperto il baule prelevandone una cassettina portavalori. La loro fuga è durata pochi metri: gli agenti, appostati nelle immediate vicinanze, li hanno bloccati prima ancora che potessero uscire dal parcheggio del centro commerciale. Durante le fasi dell’arresto il passeggero aveva comunque cercato di disfarsi di quanto sottratto poco prima, gettandolo sotto la Mercedes. Un tentativo inutile perchè i poliziotti avevano visto tutto. I due uomini, di 41 e 38 anni, con nazionalità rumena ed in Italia senza fissa dimora, sono stati dichiarati in arresto per il reato di furto aggravato in concorso. Giovedì mattina è stato celebrato il rito direttissimo e il giudice dopo aver convalidato l’arresto, stante la richiesta di patteggiamento dei due indagati e l’espressa volontà di risarcire la vittima del reato, li ha rimessi in libertà rinviando il processo al 7 maggio prossimo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, nel mirino le auto parcheggiate da depredare: scassinatori pedinati dalla A4 fino alle Corti Venete

VeronaSera è in caricamento