menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, minacciano con pistola dipendente e svuotano 20mila euro in cassaforte: rapinata sala slot

Mentre la coppia di malviventi coperti da passamontagna si occupava di svaligiare tutto il contenuto, un terzo complice ha smontato e messo fuori uso l'impianto di videosorveglianza del locale

Attimi di puro terrore in piena notte nella sala slot di Castel D'Azzano. L'allarme è scattato subito dopo una rapina a mano armata nelle stanze da gioco del "Luxury slot" di via Mascagni, anche bowling e sala biliardi. Due malviventi si sono introdotti alle 2e45 e, dopo aver minacciato con una pistola l'unico dipendente all'interno, si sono fatti consegnare le chiavi della cassaforte. Mentre la coppia di malviventi coperti da passamontagna si occupava di svaligiare tutto il contenuto, circa 20mila euro, un terzo complice ha smontato e messo fuori uso l'impianto di videosorveglianza del locale. Era presente un unico cliente che però, intento a scommettere ad una macchinetta in fondo alla sala, non si sarebbe accorto di nulla.

Oltre alla minaccia armata, spiegano i carabinieri di Villafranca, giunti sul posto per la denuncia, non ci sarebbe stata violenza sul responsabile al bancone. Dalle prime ricostruzioni sembra che poi il terzetto sia fuggito con una macchina, lasciata poco distante dalla sala di videolottery. Reparti della Scientifica sul posto per i rilievi.

In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento