Cronaca Centro storico / Via Noris Enrico

Verona, mille richieste ma solo 203 case Agec assegnate: "Servono soldi per quelle malandate"

Riuscite a soddisfare solo un quinto delle domande che sono pervenute, la maggior parte di esse proviene da cittadini stranieri. Si presta più attenzione alle truffe e non c'è problema di occupazioni abusive ma semmai di morosità

Manifestazione per la casa in sede Agec

Gli alloggi Agec a Verona scarseggiano. Solo 203 richiedenti su 1012 sarebbero stati soddisfatti nella richiesta di una casa, ovvero solo un quinto di coloro che hanno fatto domanda. Il problema è imputabile, come si legge sulle pagine de L’Arena, non solo alla legge regionale 10/96 che permette la continuità da padre a figli nella permanenza abitativa, ma anche allo stato di incuria in cui si trovano ben 46 alloggi che richiederebbero spese di ristrutturazione consistenti.

Di queste 1012 domande, 710 sono richieste che provengono da cittadini stranieri, ma sono incluse nella graduatoria anche famiglie in stato di indigenza, genitori single con prole da mantenere, persone con problemi fisici. Il presidente Massimo Galli Righi afferma che per fortuna in città non esiste il problema degli inquilini abusivi, ci sono solo inquilini morosi. Attraverso un accordo con Equitalia in ogni caso si è riusciti ad abbassare la quota di recupero dei crediti al due per cento venendo così in aiuto a chi non riesce a pagare l’affitto.

Le case popolari che andrebbero sistemate potranno beneficiare in futuro del Piano Città con cui il Comune spera di ottenere risorse per migliorare gli alloggi Agec. La graduatoria deve essere inoltre preservata dai truffatori che presentano falsi avvisi di sfratto, i Servizi Sociali sono sempre attenti a segnalare le situazioni più gravi a cui dare la precedenza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, mille richieste ma solo 203 case Agec assegnate: "Servono soldi per quelle malandate"

VeronaSera è in caricamento