Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Borgo Trento / Via Goffredo Mameli

"Mi scusi", poi scappa. Rapinatore armato sbaglia filiale e entra nell'agenzia di consulenza

Erano circa le 11 di martedì mattina, quando nella filiale della Cassa di Risparmio del Veneto che si trova in via Mameli a Verona, un bandito si è presentato davanti a una delle dipendenti minacciandola con una pistola

Erano circa le 11 di martedì mattina, quando nella filiale della Cassa di Risparmio del Veneto che si trova in via Mameli a Verona, un bandito si è presentato davanti a una delle dipendenti minacciandola con una pistola.
Il rapinatore però ha fatto male i suoi conti. Quella infatti non era una normale filiale provvista di sportelli e casse contenenti denaro, bensì una delle varie agenzie di consulenze dell’istituto bancario, dove di soldi non ce né neanche l'ombra. L'uomo ha comunque provato a puntare la pistola contro la dipendente, intimandogli di consegnargli i soldi ma l'unica cosa che ha ottenuto da lei è stata una spiegazione del fatto che lì non c'era denaro.
Scoraggiato, il bandito ha messo via l'arma ed è scappato via scusandosi. 
Denunciato ai carabinieri di Verona, che ora lo cercano, lo sventurato malvivente sarebbe un italiano di mezza età. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mi scusi", poi scappa. Rapinatore armato sbaglia filiale e entra nell'agenzia di consulenza

VeronaSera è in caricamento