Cronaca Zai / Via Giovanni Scopoli

Verona, si masturba dentro al furgone e attende che si avvicinino le passanti per uscire allo scoperto

Grazie ai vetri oscurati, che impedivano di vedere all'interno del furgoncino, l'uomo attendeva che la sua vittima gli passasse vicino e poi apriva il portellone laterale per mostrarsi. Gli arriva (un'altra) denuncia

Il reato di cui è stato accusato è quello di "atti osceni in luogo pubblico". Una formula che più volte si è ripresentata per i gesti folli di qualche esibizionista o maniaco. La polizia municipale ha segnalato l'ennesimo caso di cui si è reso protagonista un 47enne: l'uomo è stato individuato nei giorni scorsi in zona Borgo Roma mentre, all’interno della sua auto completamente nudo, si masturbava esponendosi alla vista delle passanti.

Era stato il vigile di quartiere a raccogliere la segnalazione di una donna che, qualche giorno prima, era stata testimone dell'episodio. La segnalazione aveva permesso agli agenti in servizio di concentrarsi sul veicolo sospetto, individuato pochi giorni dopo in via Scopoli. Si trattava di un furgoncino Fiat Scudo con vetri oscurati, parcheggiato parallelamente al marciapiede. L'agente si è avvicinato molto velocemente dal lato del marciapiede per verificare e così ha sorpreso l'esibizionista nella sua piena attività. Grazie ai vetri oscurati, che impedivano di vedere all'interno, l'uomo attendeva che la sua vittima passasse vicino al furgone, aprendo poi il portellone laterale per mostrarsi. Sottoposto a controllo tramite la centrale operativa sono emersi a carico dell'uomo precedenti episodi commessi a Milano, ma nulla di cui dovesse ancora rispondere. Per questo motivo l’uomo è stato denunciato in stato di libertà. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, si masturba dentro al furgone e attende che si avvicinino le passanti per uscire allo scoperto

VeronaSera è in caricamento