Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Lazise / Via Gardesana

La salma di Marco Magnani è finalmente rientrata in Italia e il funerale slitta di un giorno

Il corpo del 39enne di Lazise morto insieme alla propria compagna e al figlio nelle acque del Rio Maranon, è arrivato a Lazise ieri sera, dopo un ritardo dovuto allo sciopero del trasporto aereo e dei controllori di volo

L'attesa è durata settimane, prima per le ricerche del corpo e poi per il suo rimpatrio, ma finalmente la salma di Marco Magnani ha fatto ritorno a casa, a Lazise, dove alle 19 è stata scortata dagli amici motociclisti. Il 39enne era deceduto nelle acque del Rio Maranon insieme alla sua compagna e al figlio di 5 anni. 

Neppure le procedure del rientro in Italia dal Perù si sono rivelate prive di imprevisti. Uno sciopero del trasporto aereo e dei controllori di volo ha fatto slittare di un giorno la data, bloccando il feretro al'aeroporto di Francoforte. Solamente nel pomeriggio di ieri il corpo è giunto allo scalo di Malpensa e da lì è stato condotto fino al casello di Peschiera dai servizi funebri. 
Mamma Nadia, il fratello Flavio con la moglie Ligia Beatriz, parenti e amici erano li ad attendere. La salma poi è stata portata in una camera ardente allestita nella sala oratorio vicino della chiesa parrocchiale. Il rito funebre è stato spostato alle 15 di martedì, mentre alle 19 di domenica e lunedì sera verrà celebrato il rosario in chiesa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La salma di Marco Magnani è finalmente rientrata in Italia e il funerale slitta di un giorno

VeronaSera è in caricamento