Cronaca Bovolone / Via Giuseppe Garibaldi

Ragazza di 25 anni morta in un incidente in Cina: ancora nessuna notizia sulle cause

Lia De Guidi, originaria di Bovolone, sarebbe morta in seguito ad un sinistro avvenuto nello stato asiatico dove si trovava per lavoro

Poche e frammentarie informazioni giunte nelle ultime ore, hanno annunciato la morte di una giovane veronese in Cina. 
Lia De Guidi, 25 anni e originiaria di Bovolone, si trovava in estremo oriente per lavoro e, stando appunto alle prime informazioni, sarebbe deceduta in un incidente stradale. Secondo quanto riporta il sito del giornale L'Arena, a provocarne la morte sarebbe stato un sinistro avvenuto venerdì, con circostanze e dinamica tutte da verificare. Rimane tuttora sconosciuto anche il luogo dove si sarebbe svolto l'episodio.
Si attendono quindi notizie ufficiali sulla vicenda. La voce intanto si era già sparsa in paese nel pomeriggio di sabato, provocando sgomento e incredulità tra parenti e amici. Unica cosa certa finora, purtroppo, è il decesso della giovane. La famiglia infatti è stata allertata nella mattinata di sabato dai carabinieri, in precedenza contattati dalla Farnesina. 
La 25enne aveva studiato all'Università Ca' Foscari di Venezia dove aveva conseguito un master - degree in Lingue e civiltà dell'Asia e dell'Africa Mediterranea, poi il suo percorso di studi l'aveva portata alla Est China Normal University e infine a Shanghai alla Sisu, Shanghai International Studies University, e ora lavorava come interprete. Parlava correttamente francese e cinese, oltre ad avere un'ottima conoscenza di spagnolo e inglese. Dopo tanto studio, che ha portato ottimi risultati, Lia sembrava essersi finalmente aperta la strada per la quale aveva tanto lottato. 
Dopo l'arrivo della notizia i familiari si sono chiusi nel loro dolore all'interno dell'appartamento di via Umberto I°. Papà Paolo, mamma Cecilia, il fratello e la sorella della ragazza sono sconvolti per la scomparsa della loro cara. 
Gli aggiornamenti sui social di Lia risalgono al 4 marzo, quando la 25enne ha postato alcune foto scattate in Cina in occasione di alcune lunghe trasferte. 
La terribile notizia è giunta anche nella parrocchia del paese, dove il primo momento di raccoglimento e preghiera si è già svolto nella serata di sabato. 
Una settimana di strazianti iter burocratici attende ora i parenti: dal riconoscimento al rientro della salma in Italia. Nei prossimi giorni poi si dovrebbe fare luce sulle cause che hanno strappato la giovane all'affetto della famiglia. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazza di 25 anni morta in un incidente in Cina: ancora nessuna notizia sulle cause

VeronaSera è in caricamento