menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, lago, città e provincia: i turisti aumentano ovunque. I tedeschi la fanno ancora da padroni

Le statistiche, fino al 30 aprile, registrano 715mila 825 arrivi (+12,72% sul 2013), e oltre un milione e 800mila presenze (+ 17,46% sul 2013). Sul Garda gli arrivi sono stati 345.708 (+14,22 % sul 2013)

Lago di Garda, città e provincia: aumentano ovunque i turisti nel Veronese. È quanto spiegano i dati della Provincia: le statistiche analizzano i movimenti di visitatori con particolare attenzione per il periodo delle vacanze pasquali e dei ponti primaverili d'aprile. Oltre ai dati dell'intera provincia (con dettaglio di capoluogo, lago, est Veronese e Lessinia), sono presenti informazioni sulla provenienza dei turisti dall'estero, con relative percentuali.

Le statistiche, fino al 30 aprile, registrano i seguenti dati per tutta la provincia di Verona: arrivi sono stati 715.825 (+12,72% sul 2013), presenze 1.847.255 (+ 17,46% sul 2013).  Per quanto riguarda alcune specifiche zone attrattive possiamo notare che sul Lago di Garda gli arrivi sono stati 345.708 (+14,22 % sul 2013), mentre le presenze sono state 1.082.992 (+ 21,36%). A Verona capoluogo gli arrivi sono stati 207.190 (+12,47%) e le presenze 434.499 (+11,91%). È stata consegnata anche una targa a Stefano Bozzini, dipendente di Gardaland addetto alla promozione nei centri commerciali del Nord Italia. In 8 anni, con il suo lavoro ha raggiunto 40 milioni di utenti.

L'ANALISI - Sono stati registrati aumenti significativi rispetto all'anno scorso in tutti i campi. Gli arrivi, in tutta la provincia, sono aumentati del 12% mentre le presenze sono incrementate fino al 17%. Si nota dunque una buona crescita delle presenze, il che significa una maggiore durata del pernottamento del turista nelle nostre strutture ricettive. I visitatori dimostrano quindi di apprezzare l'accoglienza veronese e, probabilmente, anche le proposte del territorio. Dati positivi, dunque, nel raffronto con il 2013, anche se non va dimenticato che come date delle festività, il 2012 presentava un calendario simile a quello di quest'anno. Si confermano alcuni aspetti caratteristici del turismo veronese: i tedeschi sono i principali frequentatori delle nostre zone, basti pensare che rappresentano il 49% circa dei visitatori stranieri totali. Mentre il lago di Garda resta il locomotore con oltre un milione di presenze sul milione e ottocentomila registrate nel primo quadrimestre.

A promuovere ancora una volta il Garda sono stati i tedeschi, molto legati alle abitudini di vacanza. Per il lago di Garda questa fascia di visitatori arriva al 64% circa degli stranieri, dimostrazione concreta del gradimento. E, grazie alle speciali offerte delle Ferrovie tedesche, nel 2014 c'è stato un aumento del 113% di viaggiatori verso Verona.

ANALISI DELLA DOMANDA TURISTICA A VERONA: LO SCHEMA