Cronaca Piazzale Aristide Stefani

Verona, ladri senza scrupoli: da Cardiologia a Borgo Trento rubate apparecchiature da 110mila euro

A scoprire il reato e a chiamare il 113 è stato lo stesso personale sanitario che nel prendere servizio ha verificato che due ambulatori erano stati depredati di quattro sonde ecografiche e di un defribrillatore

Un furto d’ingente valore è stato messo a segno, verosimilmente tra domenica notte e lunedì di primissima mattina, nel reparto di Geriatria dell’ospedale civile maggiore, a Borgo Trento di Verona.

A scoprire il reato e a chiamare il 113 è stato lo stesso personale sanitario che, alle 8 di lunedì, nel prendere servizio, ha verificato che due ambulatori di Cardiologia erano stati depredati di quattro sonde ecografiche e di un defribrillatore, il tutto per un valore stimato di oltre 110mila euro. Gli agenti delle Volanti, intervenuti per primi sul posto, hanno accertato che alcuni ignoti, per accedere agli studi medici, hanno dovuto attraversare diverse stanze forzando le maniglie delle porte di accesso. Ad ispezionare gli ambienti, alla ricerca di ogni utile indizio e prova, gli agenti della polizia scientifica, ai quali si sono aggiunti anche gli investigatori della Squadra Mobile che ora indagano sul caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, ladri senza scrupoli: da Cardiologia a Borgo Trento rubate apparecchiature da 110mila euro
VeronaSera è in caricamento