Cronaca Stazione / Piazzale XXV Aprile

Verona, ladri di rame tranciano i cavi sui binari: treni a singhiozzo per sei ore sulla Bologna-Verona

Rallentamenti fra 10 e 30 minuti per quattro Frecciargento e fra 20 e 70, con una punta di 120 minuti, per nove Regionali. Inoltre sei Regionali sono stati cancellati per l’intero percorso

E' tornata gradualmente alla normalità solo dal primo pomeriggio di mercoledì la circolazione ferroviaria sulla linea Bologna – Verona, fra le stazioni di San Felice sul Panaro e Poggio Rusco, fortemente rallentata dalla mattina alle 4 per un tentativo di furto di cavi in rame avvenuto nei pressi della stazione di Mirandola, nel Modenese. Ignoti hanno tagliato alcuni cavi lungo i binari provocando danni diffusi ai sistemi automatici di gestione della circolazione, per la cui complessa individuazione e successiva riparazione i tecnici di Rete Ferroviaria Italiana, immediatamente intervenuti, hanno operato per oltre 6 ore, concludendo le operazioni alle 10e30.

Pesanti le ripercussioni sulla circolazione che, benché mai sospesa, ha registrato rallentamenti fra 10 e 30 minuti per quattro Frecciargento e fra 20 e 70, con una punta di 120 minuti, per nove Regionali. Inoltre sei Regionali sono stati cancellati per l’intero percorso e 2 nella tratta San Felice sul Panaro - Poggio Rusco.

"Il danneggiamento o l’asportazione di cavi di rame - spiega Rfi - non comporta problemi di sicurezza. In questi casi, infatti, si attivano istantaneamente i sistemi di protezione della circolazione ferroviaria, che prosegue con l’adozione di specifici protocolli".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, ladri di rame tranciano i cavi sui binari: treni a singhiozzo per sei ore sulla Bologna-Verona

VeronaSera è in caricamento