Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Borgo Trento / Via Jacopo Bonfadio

Verona, ladri in casa a colpo sicuro sulle casseforti: spariscono pellicce, gioielli, una pistola e i fucili

Preoccupante furto nell'abitazione di una famiglia in via Bonfadio a Verona. Dopo aver scassinato una finestra i furfanti hanno svaligiato l'ingente contenuto chiuso a chiave. Un colpo anche in un bar, rubati i contanti del fondo cassa

Interventi della polizia per altri due episodi di furto avvenuti in città a Verona. Il primo episodio si è verificato intorno alle 7e40 di giovedì, quando gli agenti, contattati dalla responsabile, si sono recati in un bar di via Molinara, "visitato" dai ladri nella notte. Tranciati i ganci di chiusura dell’ingresso, i malviventi sono riusciti a prelevare l’intero registratore di cassa, con il suo contenuto di 100 euro in moneta.

Ben più consistente, invece, il bottino del secondo episodio, svoltosi ai danni di una famiglia residente in via Bonfadio. Giunti sul posto intorno alle 19e20, gli agenti hanno potuto constatare che i ladri, entrati in casa forzando una finestra del salone, avevano individuato le due casseforti. E così i malviventi hanno potuto trafugare non solo alcune pellicce e svariati preziosi ma anche alcune armi da fuoco custodite sotto chiave: una pistola Beretta e due fucili da caccia. Sono al momento in corso i rilievi della polizia scientifica.

A LAVAGNO - La notte tra giovedì e venerdì invece i carabinieri sarebbero riusciti a rintracciare e metter in fuga alcuni criminali che con tutta probabilità stavano colpendo nella zona di Lavagno. Pattugliando la strada Porcilana una "gazzella" di San Martino Buon Albergo, verso le 2, si è imbattuta in una Volkswagen Golf che non appena ha visto avvicinarsi l'auto con i lampeggianti è partita a tutta birra. A bordo c'erano tre individui sospetti. L'inseguimento è terminato un paio di chilometri dopo, sempre sulla Porcilana, dove sfruttando l'oscurità i ladri sono riusciuti a dileguarsi abbandonando la macchina. Il mezzo è risultato poi essere stato rubato 8 giorni prima, in provincia di Pescara. Montava targhe anch'esse trafugate nel capoluogo abruzzese. All'interno sono stati ritrovati arnesi da scasso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, ladri in casa a colpo sicuro sulle casseforti: spariscono pellicce, gioielli, una pistola e i fucili

VeronaSera è in caricamento