Cronaca Centro storico / Piazza Francesco Viviani

Verona, spariscono le bici. Le ritrovano dopo poche ore in vendita online

Operazione "ramazza" nelle aree periferiche e degradate della città. Centinaia di persone controllate dalla polizia. Arrestato un giovanissimo spacciatore di droga in piazza Viviani e scoperto il ladro delle due ruote

Un’enorme “ramazza”. Hanno immaginato quell’utensile domestico con cui pulire il pavimento, i poliziotti della questura di Verona, per "rassettare" alcune zone a richio della città. La task-force di agenti ha agito in aree della periferia notoriamente frequentate da spacciatori, prese di mira da topi d’appartamento e frequentate da malintenzionati. Strade battute a ritmo incessante nell’arco delle 24 ore di ciascun giorno. Il bilancio dell'operazione "Ramazza" è di: 230  persone controllare ed identificate, di cui 123 extracomunitari, 134  autoveicoli controllati, 18  denunciate, di cui quattro arrestate e 14 in stato di libertà.

"Interventi come questi - assicura il questore Vito Danilo Gagliardi - saranno ripetuti sempre più spesso, anche per contrastare l’eventuale ritorno dei microcrimine, ripulire strade e piazze che, dal tramonto all'alba, possano essere ricettacolo di malfattori". Tra i vari interventi, due hanno richiesto un'azione più decisa. Quello del 19 agosto, in occasione del furto di due biciclette nei garage di un condominio di via Comacchio, ai danni di due distinti condomini. Questi ultimi avevano subito denunciato il furto e, senza arrendersi, dopo vane ricerche nel quartiere, avevano consultato in internet un noto sito di annunci di vendite. L'intuito è stato premiato: qui hanno trovato e riconosciuto le loro rispettive bici, fotografate e poste alla vendita al prezzo di 200 euro ciascuna. Dopo aver informato della circostanza gli investigatori della Squadra Mobile, è scattata la trappola per il ladro-venditore. E’ stato concordato un appuntamento per l'acquisto e, insieme alle vittime, si sono presentati i poliziotti. Di qui la perquisizione personale nell’abitazione dello stesso, un giovane pugliese 32enne, denunciato per furto aggravato.

Il secondo caso risale invece al 22 agosto, con l’arresto, in pieno giorno, di un giovanissimo pusher sorpreso a spacciare in piazza Viviani. In manette è finito un cittadino marocchino 17enne, con precedenti di polizia. Durante la fuga per non farsi acciuffare aveva gettato a terra la droga, poi recuperata dagli agenti. La perquisizione personale ha permesso di rinvenire e sequestrare, nelle tasche dei pantaloni del giovane pusher, altri  involucri contenenti hashish e marijuana.Sono state sequestrate anche le banconote, circa 35 euro, ritenuto provento dello spaccio. Il minore è stato deferito in stato di libertà alla Procura per i minorenni di Venezia e, quindi, affidato alla madre nella propria abitazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, spariscono le bici. Le ritrovano dopo poche ore in vendita online

VeronaSera è in caricamento